Esplosione reattore nucleare Francia/ Centrale Flamanville: 5 intossicati, allarme rientrato (ultime notizie oggi 9 febbraio 2017)

- La Redazione

Esplosione Reattore nucleare Francia, centrale di Flamanville: ultime notizie dopo lo scoppio nella sala macchine, ci sono feriti e sono in corso verifiche sui rischi nucleari possibili

francia_polizia_terrorismo1R439
Agente anti terrorismo (LaPresse)

L’esplosione avvenuta all’interno della centrale nucleare di Flamanville in Normandia parrebbe rientrata come emergenza e allarme: i due reattori non sono stati interessati, per fortuna, dall’esplosione nella sala macchine di una delle tante cabine all’interno della centrale. La Prefettura Locale dopo un allarme durato circa due ore attorno alle 12 hanno fatto sapere della cessazione generale dell’allarme in tutta la zona interna ed esterna alla centrale di Flamanville. Come riporta Ouest Francia, «L’esplosione si è verificata intorno alle 10.00 fuori dalla zona dove si trovano i reattori atomici. Non è stato attivato il Piano d’intervento speciale, decisione che è in linea con l’assenza di rischio nucleare». I feriti che in un primo momento sembravano essere in gran quantità, in realtà vengono rivisti come stima: sono 5 e sono rimasti intossicati non da materiale radioattivo bensì dal fumo dell’incendio emanato dalla sala macchine dove stavano controllando il correttore funzionamento della centrale.

Grave incidente al reattore nucleare della Centrale di Flamanville in Francia: le ultime notizie che arrivano dalle agenzie francesi riportano come la Centrale francese nella bassa Normandia, vicino dunque all’Oceano, non avrebbe al momento particolari rischi per le attività nucleari in corso e per possibili ispezioni di materiale altamente tossico. Resta però l’allerta, con tutte le forze dell’ordine di quel distretto che si sono recate sul posto per spegnere l’incendio provocato e contare i danni effettivi alla struttura. Purtroppo, come riporta Ouest France, ci sarebbero alcuni feriti all’interno della centrale di Flamanville con i servizi di emergenza e pronto soccorso che sono sul posto per prestare immediati soccorsi al personale lavorante nella centrale. L’esplosione è avvenuta intorno alle 10 di questa mattina con l’incendio che è stato provocato all’interno della sala macchine, dunque lontano dai due reattori nucleari presenti.

Al momento le forze dell’ordine francesi escludono rischi dopo l’esplosione della centrale nucleare di Flamanville, nella Bassa Normandia della Francia: come abbiamo riportato qui sopra, i feriti ci sono e sarebbero anche in grande quantità mentre le vittime per fortuna al momento non sarebbero state segnalate. Ovviamente, quando una esplosione avviene all’interno di una centrale con almeno un reattore nucleare, il rischio e pericolo per la sicurezza pubblica scatta immediatamente: le autorità d’altro canto smentiscono in questo caso specifico di Flamanville qualsiasi possibile conseguenza di grave perdita del materiale nucleare. «Ci sarebbero dei feriti, mentre non ci sarebbe rischio nucleare secondo la prefettura. I servizi di emergenza sono sul posto»,  fa sapere Ouest France. La centrale francese possiede due reattori da 1300 megawatt ciascuno, mentre è in previsione la costruzione anche di un terzo reattore che nei prossimi mesi vedrà la luce all’interno di Flamanville.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori