TERREMOTO OGGI / Ingv e Meteo, ultime scosse: sisma M 2.1 a Rieti. Nuvole e piogge sul Lazio (9 febbraio 2017, ora 17.50)

- La Redazione

Terremoto oggi, scossa di 3.0M nell’Alaska centrale e di 4.7M nel mare di Molucca. Sissma di 2.3M neel Mar Tirreno, a 63 km da Cosenza. Sisma di 3.9M in Colombia (9 febbraio 2017).

terremoto_chiesa_norciaR439
Terremoto (Lapresse)

Anche nel Lazio è stata registrata una scossa di terremoto oggi. Il sisma è avvenuto, secondo i dati del report dell’Ingv, in provincia di Rieti. Si è trattato di una scossa di terremoto che è stata rilevata con una magnitudo 2.1 sulla scala Richter: il sisma è avvenuto alle ore 16:00:29 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.72, 13.2 ad una profondità di 10 km. Il comune più vicino all’epicentro di questa scossa di terremoto è Accumoli. Gli altri comuni, entro 20 km dall’epicentro del sisma, sono: Arquata del Tronto AP Cittareale RI Norcia PG Amatrice RI Cascia PG Montegallo AP Acquasanta Terme AP Castelsantangelo sul Nera MC. Dal punto di vista del meteo nelle aree colpite da questo sisma, il sito de Il Meteo.it segnala nuvole e deboli piogge sul Lazio: in particolare qualche pioggia è pervista nelle prossime ore proprio su Accumoli.

Ancora una scossa di terremoto oggi è avvenuta in Umbria, in provincia di Perugia con magnitudo 3.5 sulla Scala Richter. L’ultimo sisma è stato registrato dal’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia con epicentro a 7 km da Spoleto. La scossa di terremoto, secondo i dati del report dell’Ingv, si è verificata alle ore 15:14:41 con queste coordinate geografiche: latitudine 42.68, longitudine 12.7 e ipocentro a una profondità di 7 km. I comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Ferentillo TR Montefranco TR Scheggino PG Arrone TR Acquasparta TR Sant’Anatolia di Narco PG Terni TR San Gemini TR Polino TR Castel Ritaldi PG Vallo di Nera PG Campello sul Clitunno PG Montecastrilli TR Massa Martana PG Labro RI Poggiodomo PG Morro Reatino RI. Per quanto riguarda la situazione meteorologica nelle aree colpite da questa scossa di terremoto oggi, il sito de Il Meteo.it segnala che sull’Umbria nelle prossime ore il cielo sarà coperto e soffieranno venti moderati. Nuvole e venti moderati sono previsti anche sulla zona di Spoleto, la località in provincia di Perugia più vicina a quest’ultimo sisma.

Altra scossa di terremoto in centro Italia, questa volta nelle Marche con la provincia di Macerata di nuovo protagonista dopo tante lievi scosse da sciame sismico avvenute in questa giornata di giovedì. Mentre il centro iNGV ha rivisto al ribasso il grado d magnitudo del forte sisma di Perugia, M 3.7 e non più 3.9, avvenuto questa mattina, il nuovo terremoto maceratese vede una intensità di M 2.2 gradi Richter. Ipocentro della scossa a 9 km di profondità sotto il livello del terreno, epicentro invece individuato dal centro nazionale INGV presso i comuni di Monte Cavallo, Pieve Torina, Fiordimonte,Visso, Pievebovigliana, Ussita, Muccia, Serravalle di Clienti, Fiastra, Preci, Acquasanta, Sellano, Castelsantangelo sul Nera, Bolognola, Camerino, Sefro. Per quanto riguarda invece la situazione meteo attorno alle aree colpite dal sisma, il sito de Il Meteo.it riporta una situazione in tempo reale di piogge e temporali sulle Marche, versante Macerata. Purtroppo anche le previsioni delle prossime ore rimangono pessime, con un miglioramento che potrebbe aversi solo dalla serata di domani.

Nuova scossa di terremoto a L’Aquila, di minore impatto e intensità per fortuna rispetto alla precedente forte scossa sismica avuta a Perugia, dove però non si segnalano ancora particolari danni o conseguenze alle zone più a rischio dell’epicentro ormai “consueto” da oltre 5 mesi. Il sisma di L’Aquila ha avuto un grado di magnitudo pari a 2.1 gradi Richter, con il centro nazionale INGV che ha segnalato un ipocentro a 11 km di profondità sotto il livello del terreno. Epicentro invece individuato presso i comuni di L’Aquila per l’appunto, Pizzoli, Scoppito, Lucoli, Barete, Tornimparte, Fossa, Ocre, Cagnano Amiterno, Poggio Picenze, Sant’Eusanio Forconese, Capitignano, Villa Sant’Angelo, Rocca di Cambio, Montereale, Barisciano, Campotosto. Per quanto riguarda il meteo nelle aree colpite dal terremoto abruzzese, al momento le previsioni de il Meteo.it mostrano molto nuvoloso sui comuni dell’epicentro, senza però alcuna precipitazione nelle prossime ore. Addirittura dalle 19 il meteo migliorerà con le nubi sparse che si diradano fino a notte inoltrata.

Forte scossa di terremoto ancora una volta in centro Italia, dopo che questa mattina la provincia di Trento aveva segnalato una scossa di M 3.5 Richter. L’area colpita alle ore 10.58 è la provincia di Perugia, con un terremoto di grado M 3.9 sulla scala Richter: non ci sono stati crolli o conseguenze per ora registrate, anche se la scossa è stata sentita distintamente dalla popolazione attorno a Norcia, nella consueta ormai zona della faglia sotto l’Umbria, il Lazio e le Marche. Secondo i dati del centro nazionale INGV, il sisma di M 3.9 ha avuto un ipocentro a 9 km sotto il livello del terreno, mentre l’epicentro viene individuato presso i comuni di Spoleto, Feretillo, Montefranco, Arrone, Terni, San Gemini, Scheggino, Montecastrilli, Polino, Castel Ritaldi, Massa Martana, Labro, Stroncone, Vallo di Nera, Norcia, Campello sul Clitunno e Morro Reatino. Seconda scossa subito immediatamente successiva, di assestamento, misurata in 2.0 gradi Richter,

Due scosse di terremoto oggi sono state registrate dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in due diverse regioni ma con la stessa magnitudo, 2.1 sulla scala Richter. L’ultimo sisma è stato rilevato in Toscana, in provincia di Siena. Il terremoto è avvenuto alle ore 06:21:17 con queste coordinate geografiche: latitudine 43.29, longitudine 11.25 e ipocentro a una profondità di 9 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Sovicille SI Siena SI Monteriggioni SI Monteroni d’Arbia SI Radicondoli SI Casole d’Elsa SI Monticiano SI Murlo SI Colle di Val d’Elsa SI Chiusdino SI. In nottata è stata invece registrata l’altra scossa di terremoto. Il sisma si è verificato nelle Marche, in provincia di Ascoli Piceno alle ore 03:40:11 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.74, 13.27 ad una profondità di 12 km. I comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Arquata del Tronto AP Accumoli RI Acquasanta Terme AP Amatrice RI Montegallo AP Norcia PG Cittareale RI Valle Castellana TE Montemonaco AP Castelsantangelo sul Nera MC.

Ore tranquille per l’Italia oggi per quanto riguarda il terremoto: dalla mezzanotte di oggi, giovedì 9 febbraio 2017, non sono ancora segnalate scosse superiori ai 2.0M. Diversa invece la situazione all’estero, dove alle 23:55 si è verificato un sisma di 3.6M nel deserto di Atacama, nel Cile. L’epicentro è stato individuato al latitudine 26.72 e longitudine 70.93, ipocentro a 53 km di profondità. Alle 23:33 è stata colpita invece l’area centrale dell’Alaska da una scossa di 3.0M. I sismografi dell’Università di Alska-Fairbanks hanno rilevato l’epicentro a latitudine 63.20 e longitudine 150.45, ipocentro a 114 km di profondità. Il punto colpito si trova inoltre a 104 km da Healy e 191 km da Palmer, entrambe negli Stati Uniti. Alle 22:32 è stato colpito invece un punto nel mare di Molucca. Il sisma di 4.7M è stato rilevato a latitudine 0.03 e longitudine 126.18, ipocentro a 51 km di profondità.

L’ultimo sisma finora rilevato in Italia risale alle 21:56, pari a 2.3M, che ha colpito il settore meridionale del Mar Tirreno. L’epicentro è stato individuato a latitudine 39.49 e longitudine 15.58, ipocentro a 263 km. Il Centro Nazionale Terremoti INGV ha localizzato inoltre il punto colpito ad 86 km da Lamezia Terme e 63 km da Cosenza. Alle 21:38 è stata invece colpita la provincia di Macerata da una scossa di 2.2M, a 6 km di profondità. L’epicentro è stato individuato a latitudine 43 e longitudine 13.04 ed ha interessato Monte Cavallo, Pieve Torina, Fiordimonte, Pievebovigliana, Visso, Muccia, Ussita, Serravalle di Chienti, Fiastra, Acquacanina, Preci, Sellano, Castelsantangelo sul Nera, Camerino, Bolognola e Sefro. Per quanto riguarda l’estero, si segnala il sisma di 3.9M che ha colpito il Nord della Colombia alle 20:41. L’epicentro è stato localizzato a latitudine 8.93 e longitudine 74.04, ipocentro a 23 km di profondità. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori