LA “RICERCA” USA/ Pregare Allah fa passare il mal di schiena, ecco come

- La Redazione

Una ricerca della Binghamton University afferma che le posizioni assunte nel rituale di preghiera musulmano possono avere effetti positivi per chi soffre di mal di schiena

Islam-preghiera_R439
Musulmani in preghiera (Foto dal web)

Una ricerca condotta dalla Binghamton University, università di New York, afferma che e posizioni assunte nel rituale di preghiera musulmano ha effetti positivi per chi soffre di mal di schiena nella zona lombare. I movimenti fisici che circa 1,6 miliardi di musulmani in tutto il mondo eseguono cinque volte al giorno permetterebbero infatti di allentare la compressione a cui sono sottoposte le vertebre. I ricercatori della Binghamton University hanno analizzato i dati attraverso le azioni compiute da modelli umani digitali generati al computer di uomini e donne indiani, asiatici e americani incrociandoli con simulazioni del dolore lombare. È stato rilevato che la parte in cui ci si inchina è la più stressante per la zona lombare. Utilizzando quindi una corretta flessione del ginocchio, l’intera sequenza del rito di preghiera può ridurre il dolore per coloro che soffrono di dolori in quella specifica parte del corpo. La ricerca ha evidenziato che c’è una correlazione inversa tra il tempo trascorso in ogni posizione di preghiera e la compressione a cui è sottoposta la schiena di coloro che eseguono il rito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori