PUBBLICITÀ SU WHATSAPP/ Chi ci guadagna e chi ci perde?

- La Redazione

Pubblicità su Whastapp, l’app più usata in Italia cede alla tentazione di noti brand e decide di aprire spazio alle sponsorizzazioni. Tutte le ipotesi e cosa potrà cambiare rispetto ad ora.

facebookwhatsapp
WhatsApp e Facebook

Si va verso delle novità legate a Whatsapp che potrebbe aprire la via alla pubblicità. Diversi noti brand hanno capito da tempo quanto sia alta la concentrazione di persone che utilizzano questa app per scambiare messaggi ed effettuare chiamate sfruttando la rete internet. Solo ora pare però che siano riusciti a superare l’opposizione di Whatsapp che dovrebbe aprire alla possibilità di mettere in contatto utenti e aziende. Ovviamente quest porterà al pagamento delle società all’app per usufruire di questo servizio. Visto che comunque esistono molte app simili a Whatsapp che però non hanno lo stesso successo nonostante abbiano le stesse funzioni il rischio è quello di lasciar partire diversi utenti verso queste altre app, perdendo così la possibilità di avere il pazzesco giro di traffico che c’è al momento. Proprio per questo la pubblicità sarà inserita davvero con molta cautela e in un modo che non sarà di disturbo al pubblico che vuole sicuramente continuare ad usare un programma che hanno praticamente tutti installato sul proprio smartphone o iPhone che sia.

Potrebbe aprire la strada a delle novità interessanti e che potrebbero cambiare una delle applicazioni più utilizzate nel nostro paese. Pare infatti che ormai si sia arrivati a cedere alla tentazione dei noti brand che spingono ormai da tempo per lanciare le loro pubblicità sulla nota piattaforma visto ovviamente il dilagante utilizzo tra giovani e non. L’agenzia Reuters ha lanciato alcune notizie e sottolineato come proprio Whatsapp stia collaborando con Y Combinator e alcune startup interne a questo. L’obiettivo è quello di mettere in comunicazione gli utenti direttamente con le aziende con dei messaggi che dovrebbero essere immediati. Un servizio che ovviamente non dovrebbe stravolgere l’usabilità dell’app visto che comunque piace tantissimo al pubblico com’è adesso e soprattutto perchè gli utenti ancora stanno assimilando i cambiamenti che hanno portato a una nuova interfaccia grafica e anche a delle piccole modifiche che la migliorano ma comunque spiazzano chi era abituato a come il tutto era fino a qualche giorno fa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori