IL BACIO DI VANNA E DANILO/ 96 anni lei 60 lui: “Volevo mordicchiarlo. Lui belloccio, perché rinunciare? Video

- La Redazione

Vanna e Danilo, 96 anni lei, 60 lui: ecco la storia d’amore senza età di una coppia di Milano. Il loro rapporto è stato raccontato anche in un film. Video (oggi, 11 marzo 2017)

vanna_danilo
Vanna Botta e Danilo Reschigna

E’ una storia d’amore che dura da 9 anni quella tra Vanna Botta, pittrice, figlia dello scultore bresciano Claudio Botta, e Danilo Reschigna, attore e scrittore, affetto da tetraparesi spastica. Era il 2008 quando si sono conosciuti: all’epoca lei aveva 87 anni e lui 51. Lei era vedova con un figlio che viveva in Spagna e lui stava in casa dei genitori. Dopo due anni e la morte dei genitori di lui, Vanna e Danilo vanno a vivere insieme: ora hanno 96 anni lei e 60 lui. Raccontano di una storia d’amore, o piuttosto “di chimica”. Si sono incontrati, ricostruisce il Corriere della Sera, a un reading di poesia, in cui Vanna recitò una lirica. Danilo uscendo le disse: “Signora, signora, lo sa che la sua poesia…. è bellissima”. Lei gli sorrise. Poi casualmente, dopo pochi giorni, il secondo incontro: questa volta era lui a presentare un suo libro di racconti. Danilo chiese il numero di telefono a Vanna e iniziò a chiamarla con insistenza. Per Danilo è stata attrazione a prima vista: “Non è giovinetta, ho visto bene che è anziana, non è neppure quella donna che ti fa girare per strada, con cui vorresti subito fare l’amore, ma c’è…diciamo che è quella cosa lì, chimica”. E Vanna da parte sua dice: “Avevo capito che c’era qualcosa di straordinario fra di noi, ma non volevo crederci. L’amore alla mia età, dopo decenni e decenni e decenni di solitudine, di vuoto. Guardavo il suo collo e sentivo fortissimo l’impulso di mordicchiarlo. E allora mi dicevo: stai ammattendo, è la senilità. Lui così più giovane, belloccio. Ma perché rinunciare?”

IL BACIO DI VANNA E DANILO/ 96 anni lei, 60 lui: “Avevo l’impulso di mordicchiarlo. Lui belloccio, perché rinunciare?” Video

La storia d’amore di Vanna e Danilo è diventata un film. E’ stato il regista Fabio Martina a girare il docufilm ‘Che cos’è l’amore’ in cui si racconta proprio il loro rapporto, dai baci appassionati ai silenzi complici. La coppia è stata seguita nella propria quotidianità per alcuni giorni, dalle attività in casa alle uscite. Vanna e Danilo girano spesso mano nella mano nel quartiere alle spalle dello stadio San Siro, a Milano, al parco e al Cimitero Monumentale, dove sono custodite opere scultoree del padre di lei. Poi si vedono Vanna e Danilo farsi le coccole prima di addormentarsi. E ancora Vanna che dipinge, e Danilo alle prese con le sue prove teatrali. Il regista racconta che questa “è la storia d’amore e mutuo soccorso di due persone sole a Milano. Fare questo documentario è stato un atto d’affetto, nei confronti dei due personaggi, della loro storia, e di tutte le piccole e straordinarie storie quotidiane che meriterebbero di essere raccontate. Il docufilm ‘Che cos’è l’amore’ è stato proiettato lo scorso autunno in anteprima a Milano e sarà distribuito in tutta Italia. Sarà anche proiettato in Cina e ha ricevuto il premio della giuria al Noida International Film Festival di Bombay, in India.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori