INGV/ Terremoto oggi e Meteo: Marche, scossa M 2.0 in provincia di Macerata (11 marzo 2017, ore 17:00)

- La Redazione

Ingv, Terremoto oggi e Meteo: le ultime notizie dell’11 marzo 2017, le previsioni del tempo e gli aggiornamenti in tempo reale. Abruzzo, scossa di magnitudo M 2.3 in provincia dell’Aquila

terremoto_centroitalia3R439
Immagine d'archivio (Foto: LaPresse)

Ancora una scossa di terremoto oggi è stata rilevata dall’Ingv nelle Marche. Ad essere colpita dal sisma è ancora la provincia di Macerata. Il sisma, secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia è avvenuto con una magnitudo 2.0 sulla scala Richter alle ore 16:08:51 con coordinate geografiche (lat, lon) 43.07, 13.06 ad una profondità di 10 km. In precedenza l’Ingv ha rilevato anche un altro terremoto, sempre di magnitudo 2.0, in Molise. La scossa è avvenuta in provincia di Campobasso alle ore 14:01:29 con coordinate geografiche (lat, lon) 41.5, 14.6 ad una profondità di 11 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Vinchiaturo CB Baranello CB San Giuliano del Sannio CB Mirabello Sannitico CB Ferrazzano CB Busso CB Colle d’Anchise CB Cercepiccola CB Campobasso CB Guardiaregia CB Oratino CB Campochiaro CB San Polo Matese CB Spinete CB Casalciprano CB Sepino CB Bojano CB Cercemaggiore CB Gildone CB Ripalimosani CB Castropignano CB Campodipietra CB Sant’Elena Sannita IS Sassinoro BN Matrice CB San Giovanni in Galdo CB Toro CB San Massimo CB Jelsi CB Torella del Sannio CB Frosolone IS Santa Croce del Sannio BN Molise CB Montagano CB Cantalupo nel Sannio IS Macchiagodena IS Pietraroja BN Morcone BN Limosano CB Fossalto CB Riccia CB Cusano Mutri BN.

Trema la Calabria con un terremoto di magnitudo 3.5 sulla scala Richter verificatosi in provincia di Cosenza alle ore 13:35 di oggi, sabato 11 marzo 2017. La scossa, come riportato dal bollettino diramato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 39.83 di latitudine e 15.93 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 280 km. I comuni interessati dal sisma, situati nel raggio di 15 km dall’epicentro, sono i seguenti: Orsomarso (CS), Papasidero (CS), Santa Domenica Talao (CS), Verbicaro (CS), Mormanno (CS), Santa Maria del Cedro (CS), San Nicola Arcella (CS), Scalea (CS), Laino Castello (CS), Grisolia (CS), Maierà (CS), Laino Borgo (CS), Aieta (CS) e Praia a Mare (CS). Il terremoto, visto l’ipocentro molto profondo, ha avuto un impatto molto ridotto sul territorio calabrese. 

Sciame sismico in provincia di Macerata. Varie scosse di terremoto oggi sono state infatti registrate nelle Marche dall’Ingv. Tra le ultime scosse rilevate dalla sala sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia c’è quella di magnitudo 1.6 sulla scala Richter. Il sisma, secondo i dati del report, si è verificato alle ore 12:47:16 con queste coordinate geografiche: latitudine 43.01, longitudine 13.13 e ipocentro a una profondità di 10 km. Successivamente è stata rilevata anche un’altra scossa di terremoto di magnitudo 1.4 sulla scala Richter sempre in provincia di Macerata. Il sisma si è verificato alle ore 12:52:47, quindi dopo pochi minuti dal precedente, con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.97, longitudine 13.06 e ipocentro a una profondità di 9 km.

Dopo quella de L’Aquila, anche a Rieti l’Ingv ha rilevato una scossa di terremoto oggi. La terra continua a tremare quindi non solo nelle Marche ma anche nel Lazio. In quest’ultima regione l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha infatti registrato un sisma di magnitudo 2.3 sulla scala Richter. La scossa è avvenuta in provincia di Rieti alle ore 10:57:19. Queste sono le coordinate geografiche del sisma: latitudine 42.65, longitudine 13.23 e ipocentro a una profondità di 10 km. I comuni più vicini all’epicentro di questa scossa di terremoto sono Amatrice e Accumoli, a 5 km. Gli altri comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Cittareale RI Montereale AQ Arquata del Tronto AP Capitignano AQ Campotosto AQ Borbona RI Posta RI Cascia PG Norcia PG Acquasanta Terme AP.

Un terremoto di magnitudo 2.3 sulla scala Richter si è verificato alle ore 8:58 di oggi in provincia dell’Aquila, in Abruzzo. Il sisma, come riferito dalla sala sismica di Roma dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha avuto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.23 di latitudine e 13.55 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 12 km. L’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 10 km dall’origine del movimento tellurico è il seguente: Fagnano Alto (AQ), Rocca di Mezzo (AQ), Villa Sant’Angelo (AQ), Rocca di Cambio (AQ), Fontecchio (AQ), San Demetrio ne’ Vestini (AQ), Sant’Eusanio Forconese (AQ), Prata d’Ansidonia (AQ), Tione degli Abruzzi (AQ), Ocre (AQ), Fossa (AQ) e Poggio Picenze (AQ). Il terremoto non ha provocato alcun danno a persone e/o cose.

Un’altra scossa di terremoto oggi è stata rilevata dall’Ingv nelle Marche: si è trattato di un sisma che è avvenuto in provincia di Macerata. Il terremoto è stato registrato con una magnitudo 2.6 sulla scala Richter alle ore 04:55:27. Queste sono le coordinate geografiche di questo sisma: latitudine 43.01, longitudine 13.02 e ipocentro a una profondità di 8 km. Sono vari i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Monte Cavallo MC Pieve Torina MC Fiordimonte MC Pievebovigliana MC Muccia MC Serravalle di Chienti MC Visso MC Fiastra MC Ussita MC Acquacanina MC Camerino MC Preci PG Sellano PG Sefro MC Bolognola MC Castelsantangelo sul Nera MC Pioraco MC.

Anche oggi l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) segnala nuove scosse di terremoto: dopo la mezzanotte ne ha registrata una in provincia dell’Aquila. Avvenuto alle 00:28, il sisma è stato di magnitudo M 2.3 sulla Scala Richter. L’epicentro del terremoto è stato individuato con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.24, longitudine 13.57 e ad una profondità di 14 chilometri. Sono molti i Comuni individuati entro i 20 chilometri dall’epicentro del terremoto in questione: si tratta di Fagnano Alto, Fontecchio, Villa Sant’Angelo, San Demetrio ne’ Vestini, Prata d’Ansidonia, Rocca di Mezzo, Sant’Eusanio Forconese, Rocca di Cambio, Tione degli Abruzzi, Fossa, San Pio delle Camere, Caporciano, Poggio Picenze, Ocre, Barisciano, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio, Santo Stefano di Sessanio, Ovindoli, Navelli, Secinaro, Calascio, Acciano, Capestrano, Gagliano Aterno, Molina Aterno, Celano, Collepietro, San Benedetto in Perillis, Aielli, L’Aquila, Castelvecchio Subequo, Ofena, Castel del Monte Lucoli.

-Clima piacevole questo weekend: l’alta pressione proteggerà l’Italia dalle piogge, ma soffieranno venti settentrionali, moderati o forti al Sud. Le previsioni meteo indicano bel tempo prevalente con cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni, ma – stando a quanto riportato da IlMeteo.it – venti forti soffieranno al Sud, mentre al Centro-Nord saranno deboli o moderati. Agitato o molto agitato il Mar Ionio, mentre gli altri mari saranno mossi. Le temperature diminuiranno di qualche grado sui versanti adriatici e del basso Tirreno, lieve diminuzione è prevista anche sul resto d’Italia. Domani, invece, le nuvole copriranno i cieli del Nord Italia, ma senza provocare conseguenze. Altrove, invece, il cielo sarà poco nuvoloso Piogge, invece, da domani pomeriggio sulla zona centro-settentrionale della Sardegna. I venti si attenueranno e di conseguenza si placherà anche il moto ondoso dei mari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori