ACCOLTELLA FIDANZATO DELLA SORELLA / Lite tra cognati: 25enne arrestato per tentato omicidio

- La Redazione

Accoltella fidanzato della sorella, ultime news: lite violenta tra i due cognati 25enni, tragedia sfiorata. L’aggressore voleva ucciderlo puntando dritto al cuore.

carabinieri_terrorismo_attentati_isis_1
Immagini di repertorio (LaPresse)

Poteva finire in tragedia quanto accaduto nel pomeriggio di ieri a Pagani, in provincia di Salerno. Un giovane di 25 anni, ha infatti accoltellato il fidanzato della sorella con la chiara intenzione di ucciderlo. Lo rivela il quotidiano Il Mattino nella sua edizione online, raccontando l’episodio che si è consumato nella giornata di ieri e che poteva realmente culminare in omicidio. Il 25enne aveva tutta l’intenzione di uccidere il fidanzato della sorella minore, suo coetaneo, e per tale ragione ha atteso che riaccompagnasse la ragazza prima di affrontarlo. Impugnando il coltello, il giovane ha puntato prontamente al cuore del cognato. A scongiurare l’omicidio è stata la prontezza della vittima e il pronto intervento delle Forze dell’Ordine. Il fidanzato della ragazza, seppur in modo non letale, è stato comunque ferito e per tale ragione immediatamente trasportato in ospedale. Durante l’aggressione da parte del cognato, infatti, il giovane sarebbe stato più volte colpito in diversi punti del corpo ed in particolare al braccio sinistro e all’altezza del polmone. Tra i due cognati, stando alle notizie trapelate, non correrebbe buon sangue, al punto che la lite di ieri pomeriggio sarebbe solo l’ennesima avvenuta nell’ultimo periodo. A fermare l’aggressore 25enne sono stati gli uomini dell’Arma guidati dal tenente Angelo Chiantese. Il 25enne è stato bloccato mentre impugnava ancora in mano il coltello con il quale avrebbe voluto uccidere il fidanzato della sorella minore. Il giovane è stato arrestato con la gravissima accusa di tentato omicidio. Dopo essere stato condotto negli uffici della tenenza è stato quindi trasferito al carcere di Fuorni, in attesa della convalida del fermo. Ancora ignoto il motivo che avrebbe scatenato la furia del 25enne contro il cognato coetaneo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori