CONGEDO MESTRUALE/ Come funziona e chi può beneficiarne? Ecco la proposta di legge presentata alla Camera

- La Redazione

Congedo Mestruale, presentata alla Camera la proposta di legge che potrebbe essere approvata in tempi brevi. Non tutte le donne però potranno beneficiarne (oggi 12 marzo 2017)

Mamma-figlio_R439
Immagini di repertorio (LaPresse)

Il congedo mestruale potrebbe arrivare anche in Italia, con le donne che avrebbero di diritto tre giorni di permesso al mese durante il periodo mestruale e quindi potranno assentarsi dal lavoro senza prendere malattia o ferie. Questa proposta di legge è stata presentata alla Camera diversi mesi fa ed ora è in esame alla commissione Lavoro, potrebbe essere addirittura approvata in tempi brevi. Non tutte le donne potranno beneficiarne: il congedo sarà riservato solo a quelle che soffrono di dismenorrea (ovvero ciclo doloroso), considerando che in Italia sono fra il 60% e il 90% la percentuale di donne che hanno mal di testa, mal di schiena, dolori addominali  e sbalzi ormonali durante il ciclo ed il 30% le donne costrette a letto anche per diversi giorni. Le lavoratrici dovranno presentare il certificato medico ed in questi tre giorni di assenza non verranno detratti soldi dallo stipendio. Ogni anno il certificato dovrà essere rinnovato e presentato al datore di lavoro entro il 30 gennaio dell’anno successivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori