Ingv/ Terremoto oggi: Lazio, scossa 2.4M in provincia di Rieti (12 marzo 2017, ore 16:15)

- La Redazione

Ingv, Terremoto oggi: le ultime notizie dell’12 marzo 2017, le previsioni del tempo e gli aggiornamenti in tempo reale. Lazio, scossa di magnitudo M 2.2 in provincia di Rieti. 

terremoto_sisma
Terremoto (LaPresse)

Nuova scossa di terremoto avvenuta in centro Italia questa volta nel Lazio a cavallo con le vicine aree dell’Abruzzo e delle Marche nel “consueto” cratere sismico  attivo da mesi. Nessun danno o crollo intervenuto, alle ore 15.09 il terremoto nel Reatino ha registrato un grado di magnitudo a 2.4 Richter, con ipocentro misurato a circa 12 km sotto il livello del terreno come profondità; epicentro del terremoto invece individuato presso i comuni di Amatrice, Cittareale, Accumoli, Montereale, Capitignano, Campotosto, Borbona, Posta, Arquata del Tronto, Cagnano Amiterno e Barete. Non ci sono state conseguenze negative neanche per le scosse sismiche precedenti di minor grado e magnitudo avvenute a Macerata, Ascoli Piceno e Perugia.

Ancora le Marche e ancora Macerata come scossa di terremo, questa volta molto più forte e vicina al grado 3 Richter: alle ore 11.18 sisma con 2.8 gradi Richter di magnitudo, non ci sono stati danni ma ancora una volta alcune aree della popolazione vicina all’epicentro hanno avvertito distintamente il movimento del terreno, senza conseguenze negative per fortuna. Terremoto registrato dall’INGV a 15 km di profondità sotto il livello del terreno come ipocentro, mentre l’epicentro è stato individuato presso i comuni dell’area maceratese, come Castelsantangelo sul Nera, Ussita, Visto, Preci, Bolognola, Norcia, Acquacanina, Montemonaco, Monte Cavallo, Fiastra, Montefortino, Pieve Torina, Sellano, Arquata del Tronto, Pievebovigliana, Amandola, Saranno.

Notte convulsa ma senza danni per le scosse di terremoto avvenute una volta ancora in centro Italia, questa volta presso le aree in emergenza di Marche e Lazio. Il danno provocato è stato minimo e le segnalazioni nulle. Alle ore 4.16 la scossa di più alto grado avvenuta a Macerata, con M 2.6 Richter che ha superato così le altre di Rieti e ancora Macerata (M 2.4 e 2.2). Ipocentro del terremoto marchigiano, calcolato dal sito ufficiale di INGV, ha misurato 8 km sotto il livello del terreno come profondità, mentre l’epicentro è stato individuato presso i comuni di Pieve Torina, Serravalle di Chienti, Muccia, Monte Cavallo, Pievebovigliana, Fiordimonte, Camerino, Sefro, Fiastra, Acquacanina, Visso, Pioraco, Ussita, Fiuminata, Sellano, Preci, Nocera Umbra, Castelraimondo, Bolognola.

Nella notte c’è stata una scossa di terremoto in provincia di Rieti nella regione del Lazio. Questa si è verificata alle seguenti coordinate: 42.72 longitudine, 13.19 latitudine. La scossa è stata di 2.2 Magnitudo e l’ipocentro invece è stato individuato a dieci chilometri di profondità dalla superficie terrestre dall’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia. Andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro: Accumoli (RI); Arquata del Tronto (AP); Norcia (PG); Cittareale (RI);Amatrice (RI); Cascia (PG); Montegallo (AP); Acquasanta Terme (AP) e Castelsantangelo sul Nera (MC). Staremo a vedere ci saranno delle notizie legate a questa scossa già nella prima ora del mattino, visto che comunque la situazione non è stata spiegata oltre ai dati che comunque ci fanno capire che ci troviamo sempre nella zona dove ieri si è verificato uno sciame sismico.

Nella giornata di ieri si è verificato quello che si chiama sciame sismico in provincia di Macerata nella regione delle Marche. Dalle ore 13.42 fino alle 16.08 possiamo contare sei scosse alle seguenti coordinate: 42.83 latitudine, 13.06 longitudine. La Magnitudo delle scosse ha raggiunto un massimo di 2.3, oscillando tra i 2.0 e i 2.2 nelle restanti. L’ipocentro invece è stato localizzato tra i sette e i tredici chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro della scossa: Muccia (MC); Pievebovigliana (MC); Pieve Torina (MC); Fiordimonte (MC); Camerino (MC); Serravalle di Chienti (MC); Fiastra (MC); Monte Cavallo (MC); Acquacanina (MC); Sefro (MC); Pioraco (MC); Ussita (MC); Visso (MC); Castelraimondo (MC); Caldarola (MC); Bolognola (MC); Serrapetrona (MC); Fiuminata (MC); Cessapalombo (MC); Belforte del Chienti (MC); Camporotondo di Fiastrone (MC) e Gagliole (MC).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori