17ENNE MINACCIA SUICIDIO / Ricattata online da 19enne: “Altre foto intime o pubblico in rete”

- Emanuela Longo

17enne minaccia suicidio, ultime news: ricattata online in cambio di altre foto intime da un 19enne, ora denunciato e perquisito. Sequestrati smartphone e supporti elettronici.

violenzasulledonne
Immagini di repertorio

Proseguono i tentativi di estorsione online ai danni di giovani vittime, nonostante i continui inviti a fare attenzione, anche alla luce di casi importanti e drammatici come quello di Tiziana Cantone. La nuova vicenda riportata oggi da Corriere.it vede protagonista una giovanissima 17enne catanese, caduta nella trappola di un 19enne calabrese conosciuto online. Dopo le iniziale conversazioni, il ragazzo era riuscito a convincere la 17enne a inviargli una foto che la ritraeva in posa “intima”, per poi intimarla all’invio di altri scatti di natura simile. La ragazzina minorenne si sarebbe rifiutata di soddisfare il desiderio del nuovo amico virtuale il quale si sarebbe trasformato ben presto nel suo ricattatore: o gli avrebbe inviato altre foto come da lui richiesto o avrebbe diffuso l’unico scatto in suo possesso online. “Se me ne mandi altri non lo metto in rete”, l’aveva intimata. La 17enne, intimorita da una possibile umiliazione in seguito alla pubblicazione online della sua foto intima, avrebbe deciso di porre fine ai loro contatti chiedendo di non farlo e minacciando il suicidio. Fortunatamente la polizia postale di Catania è riuscita ad identificare il 19enne della provincia di Cosenza che ricattava online la minorenne, ora denunciato e sottoposto a perquisizione, scongiurando una possibile tragedia. A rendere nota la vicenda, ricostruendo le varie tappe, è stata la procura catanese in seguito alla denuncia del padre della 17enne che minacciava di togliersi la vita. L’uomo aveva notato un certo turbamento presso la figlia minorenne ed aveva indagato fino a farsi raccontare l’accaduto. Importante, in tal senso, l’imminente intervento della Polpost di Catania che avrebbe portato in breve tempo all’identificazione del ricattatore 19enne autore delle minacce nei confronti del quale è stato emesso un decreto urgente di perquisizione. Nel corso dei controlli, gli inquirenti hanno messo sotto sequestro lo smartphone del giovane autore di minacce e i suoi supporti informatici che saranno ora sottoposti ad una necessaria analisi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori