ATTACCO FRANCIA/ Grasse, fermato 16enne con un arsenale: quale era il suo obbiettivo? (ultime notizie)

- La Redazione

Attacco Francia, Grasse: fermato un 16enne con diverse armi bianche e granate. Chi gli ha fornito le armi? Hollande, l’attacco al Fondo potrebbe essere dei terroristi (17 marzo 2017)

francia_polizia_terrorismo2R439
Militari francesi (Foto: Lapresse)

Quale era l’intento dello studente che ieri ha attaccato il liceo di Tcquevillee de Grasse, in Francia? E’ quanto si chiede il sindaco della cittadina, Matthieu Boisseau, alla luce del ritrovamento dell’arsenale in possesso al 16enne fermato dalle autorità. Granate in gesso, un ordigno esplosivo fabbricato artigianalmente, armi bianche. “Gli investigatori vogliono sapere da dove provengono queste armi”, sottolinea a France Tv, “ma anche quanto tempo è servito per preparare l’attacco”. Nel pomeriggio, inoltre, il sospettato adolescente, che secondo alcuni media locali si chiamerebbe Killian, avrebbe superato le visite mediche, che hanno appurato la compatibilità fra le sue condizioni psicofisiche e la custodia cautelare. Per ora, il bilancio confermato parla di 14 feriti, che hanno presentato lesioni non gravi. Quattro di questi presentano ferite dd’arma da fuoco, ma le loro vite non sono in pericolo. Nella giornata di oggi, informa Nicematin, la scuola di Tocqueville vedrà l’intervento di otto agenti delle autorità locali, le famiglie e i parenti delle vittime, che potranno usufruire di supporto medico e psicologico per tutto il giorno. L’ospedale di Grasse aprirà gli sportelli per il sostegno psicologico a partire dalle 8 di questa mattina. In base a quanto accaduto invece al Fondo Monetario, dove è esploso un pacco bomba, il Presidente francese Francois Hollande ha dichiarato lo stato d’emergenza, che durerà fino al prossimo 15 luglio. Numerose le polemiche da parte dei ministri, come Jean-Jacques Urvoas, che non ritiene siano state soddisfatte le condizioni perché il Paese possa uscire dalla crisi di regime. Secondo il Presidente, infatti, come sottolinea Le Parisien, ci sarebbero delle similitudini fra l’evento accaduto al Fondo e quanto ha colpito Berlino. “Cerchiamo di scoprire le cause di quanto è successo”, ha affermato, “come parte di un’indagine internazionale”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori