MUHAMMAD ALFREDO/ Infibulazione per le figlie e percosse alla moglie: video, il barese convertito all’Islam

- La Redazione

Muhammad Alfredo, barese convertito all’Islam più integralista, ha raccontato la sua vita ai microfoni di Piazzapulita: infibulazione e mtrimoni precoci per le figlie, percosse per la moglie

Islam-preghiera_R439
Musulmani in preghiera (Foto dal web)

È un autotraspoRtatore di Bari convertito all’Islam integralista che ha accettato di raccontare la sua vita e quella della sua famiglia ai microfoni di Piazzapulita. Dei principi in cui crede l’uomo parla anche sulla sua pagina Facebook, dove vanta quasi 5mila amici, il massimo consentito. Per lavoro Muhammad trasporta prodotti alimentari e nel corso delle sue giornate si ferma puntuale per pregare negli orari stabiliti dal Corano. Parlando con la giornalista di La7, che per intervistarlo ha dovuto vestirsi in modo appropriato e non mettere trucco o profumo, Muhammad Alfredo giustifica gli Imam che spingono per la distruzione delle chiese nella penisola arabica, poiché è “il posto perfetto per l’Islam. Muhammad crede che sia opportuno vivere in una società che applica la Sharia, la legge sacra islamica, perché impedisce il peccato. La moglie di Alfredo è infibulata e l’uomo intende sottoporre alla stessa pratica anche le figlie. Muhammad Alfredo ha accettato di far conoscere la propria famiglia alla giornalista di Piazzapulita: sua moglie non lavora e accetterebbe solo un posto di lavoro dove ci fossero solo donne. La visione del genere femminile da parte di Alfredo è chiara: le donne hanno “mancanze capacitative” e quindi non possono svolgere tutti i lavori come gli uomini, inoltre devono uscire il meno possibile. Nella suo modo di pensare possono inoltre essere picchiate: “Ci sono delle punizioni correttive che possono essere applicate alla propria moglie. La si può percuotere o dare degli spintoni, senza farle troppo male. Le ragioni possono essere diverse, come un orario sbagliato per la preghiera o un abbigliamento inappropriato. A me è capitato”. Per Alfredo l’Islam moderato è un’innovazione e come tale “finirà nel fuoco”. Muhammad, padre di due figlie, è favorevole ai matrimoni precoci, che sono la “cosa migliore che si può fare” e non accetterebbe mai che la figlia scegliesse il proprio marito: “Se lei non volesse seguire le mie decisioni interverrei pesantemente”. Di tradimento Alfredo non vuole nemmeno sentir parlare: nella Sharia la pena è una sola per la moglie adultera, la morte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori