Valanga in Val Malenco/ Bernina: due sci-alpinisti morti a 3mila metri, un sopravvissuto

- La Redazione

Valanga in Valmalenco: questa mattina è scattato l’allarme, sono impegnati attualmente due elicotteri per ritrovare alcuni sci-alpinisti dispersi (oggi 17 marzo 2017)

alpinisti_montagna_incidente_alpi_elicottero_ricerche
Immagini di repertorio (Lapresse)

Si chiude in tragedia la ricerca sul Monte Bernina in Alta Valmalenco con i tre sci-alpinisti scomparsi ore fa dopo una escursione ad oltre tremila metri. Il bilancio della valanga che li ha travolti è tragico, con due morti appannaggio ritrovati e un terzo escursionista sopravvissuto alla slavina: I volontari del Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna, coi militari del Sagf della Guardia di Finanza di Sondrio, sono sul posto e hanno chiesto al magistrato di turno della Procura, la dottoressa Elvira Antonelli, il nulla osta per la rimozione dei cadaveri, come riporta il Giorno. Pare che i due deceduti sano entrambi residenti a Sondrio e sarebbero persone molto esperte e alpinisti, ma purtroppo contro la violenza della montagna (e la pericolosità per le alte temperature in questo periodo) hanno fatto il resto. La valanga si era staccata attorno alle 12 da una parete nevosa del massiccio del Bernina, a oltre 3000 metri di quota e, secondo un portavoce del Soccorso Alpino, non ha lasciato scampo a due alpinisti. Al momento ancora non si conoscono le generalità delle vittime e del compagno salvato e nelle prossime ore il Soccorso Alpino darà le dovute informazioni a riguardo.

Questa mattina una valanga è caduta sulle montagne dell’Alta Valmalenco, dove sono attualmente in corso le ricerche per ritrovare alcuni sci-alpinisti che erano impegnati in un’escursione ad alta quota proprio nel momento in cui è venuta giù la valanga. L’allarme valanga è scattato questa mattina intorno alle dodici, sul posto sono arrivati subito due elicotteri insieme al Soccorso Alpino della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna, oltre ai militari del Sagf della Guardia di Finanza. Secondo quanto riportato dall’Ansa la zona dove si stanno concentrando le ricerche degli alpinisti è quella del massiccio del Bernina, ad oltre tremila metri di quota. Non è certo la prima volta che avviene una valanga nella zona dell’Alta Valmalenco, proprio lo scorso 20 aprile al confine tra la Valmalenco e la Svizzera fu recuperato il corpo di un giovane alpinista dopo giorni intere di ricerche. Si attendono ulteriori aggiornamenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori