TERREMOTO OGGI/ Ingv, ultime scosse: Umbria, sisma M 2.3 a Perugia (18 marzo 2017, ora 19:07)

- La Redazione

Terremoto Oggi: Ingv, ultime scosse. Marche, sisma di magnitudo 1.5 in provincia di Ascoli Piceno. Le notizie e gli aggiornamenti in tempo reale del 18 marzo 2017, con le previsioni meteo

terremoto_edifici_crolloR439
Terremoto Oggi (Foto: LaPresse)

Continuano le scosse di terremoto in tutta Italia anche oggi, sabato 18 marzo 2017. L’ultima è stata registrata dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), in provincia di Perugia alle ore 18:02, facendo registrare un’intensità di M 2.2 sulla scala Richter. Il sisma ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.82 di latitudine e 13.06 di longitudine, mentre il suo ipocentro è stato rinvenuto ad una profondità nel sottosuolo di 11 km. L’elenco dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del terremoto è il seguente: Norcia (PG), Preci (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC), Cerreto di Spoleto (PG), Cascia (PG), Visso (MC), Sellano (PG), Ussita (MC), Poggiodomo (PG), Vallo di Nera (PG) e Monte Cavallo (MC). Il terremoto in ogni caso non ha provocato alcun danno a persone e/o cose. 

Una scossa di terremoto oggi è stata registrata anche in Abruzzo dalla sala sismica di Roma dell’Ingv. Secondo i dati del report dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma si è verificato in provincia de L’Aquila con una magnitudo 1.5 sulla scala Richter. La scossa di terremoto oggi si è verificata alle ore 16:38:08 con queste coordinate geografiche: latitudine 42.28, longitudine 13.53 e ipocentro a una profondità di 19 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Villa Sant’Angelo AQ Sant’Eusanio Forconese AQ San Demetrio ne’ Vestini AQ Fossa AQ Fagnano Alto AQ Poggio Picenze AQ Ocre AQ Rocca di Cambio AQ Prata d’Ansidonia AQ Barisciano AQ Rocca di Mezzo AQ Fontecchio AQ San Pio delle Camere AQ Santo Stefano di Sessanio AQ Caporciano AQ Tione degli Abruzzi AQ Carapelle Calvisio AQ Castelvecchio Calvisio AQ L’Aquila AQ Calascio AQ Lucoli AQ Ovindoli AQ Navelli AQ Secinaro AQ Castel del Monte AQ Tornimparte AQ Acciano AQ Ofena AQ Capestrano AQ.

Si è verificata una scossa di terremoto alle ore 13.24 in provincia di Perugia in Umbria. L’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia ha rilevato il terremoto alle seguenti coordinate: 42.80 latitudine e 13.20 longitudine. L’ipocentro della scossa invece è stata rivelata a 14 chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Il terremoto è stato di 2.2 Magnitudo, andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro: Norcia (PG); Arquata del Tronto (AP); Castelsantangelo sul Nera (MC); Montegallo (AP); Accumoli (RI); Montemonaco (AP); Preci (PG); Ussita (MC); Visso (MC); Cascia (PG); Acquasanta Terme (AP) e Montefortino (FM).

Ancora una scossa di terremoto oggi è stata rilevata dall’Ingv nelle Marche, in provincia di Macerata. Si è trattato, secondo il report dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di un sisma di magnitudo 2.2 avvenuto alle ore 10:00:02. Queste sono le coordinate geografiche della scossa: latitudine 43.02, longitudine 13.03 e ipocentro a una profondità di 8 km. Sono vari i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Monte Cavallo MC Pieve Torina MC Fiordimonte MC Pievebovigliana MC Muccia MC Serravalle di Chienti MC Fiastra MC Visso MC Acquacanina MC Ussita MC Camerino MC Sefro MC Preci PG Bolognola MC Sellano PG Castelsantangelo sul Nera MC Pioraco MC.

-Sono stati diversi i terremoti verificatisi nella notte di oggi, sabato 18 marzo 2017, in Italia. Uno dei più importanti è stato quello che ha avuto luogo alle ore 5:51 in provincia di Macerata, dove l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha registrato un sisma di M 2.9 sulla scala Richter. L’epicentro del terremoto è stato localizzato nel punto di coordinate geografiche 43.01 di latitudine e 13.03 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 9 km. L’elenco dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del sisma è il seguente: Monte Cavallo (MC), Pieve Torina (MC), Fiordimonte (MC), Pievebovigliana (MC), Muccia (MC), Serravalle di Chienti (MC), Visso (MC), Fiastra (MC), Ussita (MC), Acquacanina (MC), Camerino (MC), Preci (PG), Sefro (MC), Sellano (PG), Bolognola (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC) e Pioraco (MC).

La giornata si è aperta con una nuova scossa di terremoto, ma per fortuna poco intensa: il sisma è avvenuto oggi alle 00:15 in provincia di Ascoli Piceno ed è stato di magnitudo M 1.5 sulla Scala Richter. Niente a che vedere con le scosse che hanno devastato nei mesi scorsi il Centro Italia: quella di oggi, infatti, non ha provocato alcuna conseguenza. Il terremoto è stato segnalato dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), che ha localizzato l’epicentro con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.74, longitudine 13.28 e ad una profondità di 14 chilometri. I Comuni entro i 20 chilometri dall’epicentro della scossa di terremoto sono i seguenti: Arquata del Tronto (AP), Accumoli (RI), Acquasanta Terme (AP), Montegallo (AP), Amatrice (RI), Norcia (PG), Cittareale (RI), Montemonaco (AP), Valle Castellana (TE) e, infine, Castelsantangelo sul Nera (MC).

Sarà un weekend “asciutto” quasi ovunque: l’alta pressione domina l’Italia, quindi le giornate di oggi e domani saranno caratterizzato dall’arrivo delle nubi. In particolare le previsioni del tempo di oggi indicano nuvolosità irregolare al Nord con qualche debole fenomeno sui settori alpini di confine e sulla Liguria di levante. Per quanto riguarda, invece, il centro, cielo coperto sull’alta Toscana anche con possibile pioviggine, soleggiato altrove, al massimo con poche nubi sparse. Sereno in Sardegna, come riportato da IlMeteo.it. Sud in prevalenza soleggiato, al massimo con qualche addensamento innocuo sui rilievi calabresi. Temperature in aumento su gran parte delle regioni, ma soprattutto al Centro-Nord: i valori massimi in Pianura Padana e sulle valli alpine potrebbero superare anche i 21/22°. Domani cielo poco o parzialmente nuvoloso ovunque, ma addensamenti più intensi potrebbero verificarsi sul Triveneto, Liguria e lungo le coste peninsulari tirreniche. Previste isolate e rare precipitazioni tra Salernitano e Cosentino costieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori