Sara Di Pietrantonio/ “Perché vuoi uccidermi?”: il post su facebook all’ex Vincenzo Paduano prima di morire

- La Redazione

Sara Di Pietrantonio, lo scambio di messaggi con l’ex Vincenzo Paduano prima di morire. La ragazza gli scrisse: “Perché vuoi uccidermi?” (oggi, 2 marzo 2017)

saradipietrantonio
Immagini di repertorio
Pubblicità

Alla vigilia dell’udienza preliminare per Vincenzo Paduano, reo confesso dell’omicidio di Sara Di Pietrantonio, spuntano i messaggi che i due ex fidanzati si erano scambiati sui social network. Da questi messaggi emerge la paura della studentessa nei confronti del suo ex ragazzo. Sara Di Pietrantonio aveva 22 anni ed è stata uccisa la notte del 29 maggio 2016 lungo una strada alla periferia di Roma. Nei mesi precedenti già temeva per la sua vita. Il 18 luglio 2015, come riportato dal Corriere della Sera, aveva infatti scritto a Vincenzo Paduano: “Perché vuoi uccidermi?”. E lui le aveva risposto “Servirebbe a qualcosa?”. Poi il giorno dell’omicidio, due ore prima di uccidere Sara Di Pietrantonio, Vincenzo Paduano scrisse su Facebook: “Quando il marcio è radicato nel profondo ci vuole una rivoluzione, tabula rasa. Diluvio universale”. Poi il giovane ha strangolato la sua ex ragazza e le ha dato fuoco. Quando è stato arrestato è stata esclusa l’aggravante della premeditazione ma ora, alla luce dei messaggi tra i due ex fidanzati, il capo di imputazione, omicidio volontario, potrebbe cambiare per Vincenzo Paduano e potrebbe portare alla condanna all’ergastolo.

Pubblicità

I genitori di Sara Di Pietrantonio chiedono di ottenere giustizia per l’omicidio della figlia, studentessa di economia aziendale. Domani Vincenzo Paduano, guardia giurata, che ha confessato il delitto della sua ex ragazza dovrà rispondere al giudice nell’udienza preliminare. Il padre di Sara Di Pietrantonio, Alberto, come riferisce il Corriere della Sera, sarà presente in aula. La richiesta dei genitori della ragazza uccisa, secondo quanto già detto dall’avvocato Nicodemo Gentile, è “non una pena esemplare o una vendetta”. Il legale infatti sottolinea quello che la famiglia di Sara Di Pietrantonio chiede: “Nessuna deriva populista. Quello che vogliamo è già nel codice penale ed è quella la sola giustizia possibile per Sara”. In base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti del legame tra i due ex fidanzati il rapporto sarebbe stato “normale fino a metà 2015”. Poi sarebbe scattata una morbosa gelosia di Vincenzo Paduano dopo che Sara Di Pietrantonio aveva dato un bacio al suo ex a una festa di compleanno. Poi il loro rapporto è cambiato radicalmente ed è iniziato lo scambio di messaggi tra Sara e Vincenzo, messaggi in cui si legge anche la paura della ragazza di essere uccisa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori