UBER, LITE TRA CEO E AUTISTA / Video, dopo la discussione le scuse ai dipendenti (Oggi, 2 marzo 2017)

- La Redazione

Uber, lite tra il Ceo e un autista dell’azienda: il video diventa virale, poi le scuse pubbliche a tutti i dipendenti e la promessa di un incontro chiarificatore.

uberautista
Uber
Pubblicità

Sta spopolando sul web il video della lite furiosa che ha visto protagonisti il Ceo di Uber ed un suo autista. Al centro della discussione, prontamente ripresa dal driver, come riporta il quotidiano Il Messaggero ci sarebbe la continua politica di tariffe al ribasso a scapito degli autisti dell’azienda. Il Ceo Travis Kalanick, dopo la gaffe che lo ha visto protagonista della discussione accesa con l’autista Fawzi Kamel è stato ovviamente costretto a chiedere scusa pubblicamente. Ma ripercorriamo la vicenda che è esplosa in queste ore sui social dopo la diffusione della notizia da parte di numerosi media a partire dal New York Time: Kalanick si trova sul sedile posteriore insieme a due donne e prima di lasciare la vettura scambia alcune parole con il driver. Quest’ultimo lamenta il pagamento esiguo del suo lavoro, accusando: “La gente non si fida più di voi. Ho perso 97mila dollari per colpa vostra. A causa vostra sono in bancarotta… cambiate ogni giorno”. La reazione del capo di Uber non si fa ovviamente attendere, replicando in modo colorito alle accuse e chiosando con una battuta poco felice, prima di lasciare la vettura: “C’è gente alla quale non piace prendersi la responsabilità per le caz… che fanno. Danno la colpa sempre a qualcun altro. Buona fortuna!”. L’autista non ci ha pensato due volte prima di pubblicare il video poi reso noto da Bloomberg. Dopo la diffusione del filmato, inevitabilmente il Ceo Uber ha inviato per email le doverose scuse a tutti i suoi dipendenti, compreso il driver protagonista della discussione: “Dire che mi vergogno è dire poco”. Le sue parole hanno poi trovato spazio anche sul blog ufficiale dell’azienda. Kalanick ha fatto un lavoro di autocritica assumendosi le sue responsabilità e avanzando le sue scuse: “Il mio lavoro di leader è quello di guidarvi e si comincia dal comportarsi in un modo che possa rendervi tutti fieri. Non è quello che ho fatto”. Uber, dopo l’episodio, ha promesso un incontro chiarificatore tra il Ceo e il driver. Certamente la vicenda non arriva in un momento semplice per l’azienda, già al centro di diverse polemiche negli ultimi mesi per altri episodi controversi. Clicca qui per vedere il video.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori