Fumato in auto, multata!/ Mamma deve pagare 110 euro: ecco cosa dice la nuova legge

- La Redazione

Multa per aver fumato in auto con minore a bordo: Genova, mamma riceve verbale da 110 euro. Applicata nuova legge del governo Renzi, pubblicata nel gennaio 2016 sulla Gazzetta Ufficiale

Automobile_citta_traffico_vigile_R439
Lapresse

Una mamma di Genova è stata multata dai carabinieri per aver fumato in macchina in presenza del figlio minore: si tratta di una delle prime applicazioni della nuova legge introdotta dal governo Renzi, pubblicata nel gennaio 2016 sulla Gazzetta Ufficiale. È vietato fumare in auto per le donne in stato di gravidanza e se nell’abitacolo c’è un minore. Questa norma fa parte di una serie di iniziative, che comprende anche le foto choc sui pacchetti delle sigarette, volte ad arginare la diffusione del fumo e alla tutela delle categorie più indifese, come quella dei bambini. Dunque, chi infrange queste regole rischia una multa, il cui importo viene innalzato se il minore in auto ha meno di dodici anni. I militari hanno sorpreso Marta, 33enne casalinga genovese, intenta a fumare nell’auto dove c’era suo figlio, oltre al marito: le hanno chiesto di scendere un momento dalla macchina e di seguirli, poi una volta arrivati a distanza di sicurezza dall’auto le hanno spiegato che stava violando la legge. Come riportato da Il Secolo XIX, la spiegazione è stata particolarmente delicata, anche e soprattutto per evitare turbamenti al bambino di otto anni, seduto sereno sul sedile posteriore dell’auto in attesa di essere accompagnato dai genitori ad un torneo di calcio. «Signora, in macchina c’è un minore. Lo sa che è vietato fumare?», hanno domandato i carabinieri a Marta, che stringeva ancora la sigaretta tra le mani. La signora non protesta, anzi ripete più volte mortificata: «Mi dispiace, mi dispiace davvero». I militari della stazione di Campomorone le compilano il verbale: la multa è di 110 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori