Commemorazione vittime Londra/ Minuto di silenzio? Montecitorio esplode: “Noo…”. Il video

- Stefania La Malfa

Commemorazione vittime Londra, la presidente della Camera Boldrini chiede un minuto di silenzio per le vittime ma Montecitorio esplode: “Noo…”. Il video (oggi, 24 marzo 2017)

Camera_Aula_Lapresse
Sondaggi Politici 2018 (LaPresse)

Dopo l’attentato terroristico che ha colpito Londra la presidente della Camera dei Deputati ha chiesto oggi di osservare un minuto di silenzio per le vittime. Ma appena Laura Boldrini ha iniziato a parlare, proprio per chiedere ai deputati di fermarsi in raccoglimento per la commemorazione, dall’Aula si è alzato un coro di ‘nooo’ alla richiesta della presidente. Boldrini stava per terminare la seduta dell’Aula ma prima di indire la votazione finale sul dl terremoto ha appunto chiesto ai colleghi di osservare il minuto di silenzio, “così come era stato concordato”. Alla presidente però non è stato dato il tempo di finire la frase, per spiegare che il raccoglimento richiesto era per ricordare le vittime dell’attentato di Londra, che subito i colleghi hanno risposto in maniera negativa. La presidente Boldrini si è mostrata spazientita e ha richiamato i deputati all’ordine, chiedendo “rispetto” per i morti e la commemorazione prevista. Forse i deputati, non avendo lasciato finire di parlare la presidente non ricordavano che il minuto di silenzio era stato deciso per l’attacco al Parlamento inglese. O forse volevano concludere prima possibile i lavori dell’Aula. Alla fine il minuto di silenzio è stato osservato e si è concluso con un applauso da parte dei deputati, non tutti presenti visto che l’Aula era in parte vuota.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori