ANGELUS DUOMO MILANO/ Papa Francesco, diretta streaming video: la Messa del Pontefice e l’appello ai giovani

- Niccolò Magnani

Angelus Papa Francesco, Duomo di Milano: diretta streaming video dalla piazza, alle 11 la benedizione ai fedeli. Il quarto Pontefice nella Cattedrale, orari, info e accessi alla piazza

Duomo_milano_papa_francesco_piazza_lapresse_2017
Milano

Mancano davvero pochissimo all’inizio della Messa di Papa Francesco al parco dell’ex ippodromo di Monza, a Milano, ma il Pontefice ha già avuto modo di confrontarsi in privato con diversi esponenti del clero. Come riportato da La Repubblica, riflettendo sul significato di sfida, il Santo Padre ha detto:”Non dobbiamo temere le sfide: quante volte si sentono lamentele su quest’epoca, ma non bisogna avere timore. Bisogna prenderle per le corna, come i buoi: dobbiamo piuttosto temere una fede senza sfide, che si ritiene completa”. Come spesso gli accade, Papa Francesco ha riservato un pensiero particolare ai giovani:”I nostri giovani sono sottoposti a uno zapping continuo: ci piaccia o no, è il mondo in cui sono inseriti, nostro dovere come pastori è aiutarli ad attraversare questo mondo”. Parole importanti che hanno preceduto l’incontro con i 900 detenuti del carcere di San Vittore e il pranzo con i 100 di loro che hanno anche cucinato. Ma ora parola al Papa, la Messa sta per iniziare…

Una volta terminato l’incontro con i sacerdoti e le suore della Diocesi di Milano all’interno del Duomo, Papa Francesco è uscito sul sagrato accolto da tantissimi fedeli (ne sono stati stimati 100.000) accorsi in piazza. “Vi saluto e vi ringrazio per questa calorosa accoglienza”, ha detto il Santo Padre, che ha poi notato che la nebbia del primo mattino aveva lasciato spazio a uno splendido sole. “Le malelingue dicono che ci sarà la pioggia, non so, io non la vedo”, ha aggiunto prima di iniziare a recitare l’Angelus. Francesco ha poi regalato al cardinale Angelo Scola un calice e l’Arcivescovo ha “risposto” con un altro regalo: 55 case che la Caritas ha comprato per i poveri. La notizia è stata accolta da un applauso dei fedeli. Che sono stati poi ringraziati da Francesco, che ha chiesto di pregare per lui, “perché possa svolgere il mio servizio e fare la volontà del Padre”. Il Santo Padre è risalito sulla papamobile, girando nella piazza e ricevendo anche in dono un quadro. Quindi si è diretto verso San Vittore, dove pranzerà con i carcerati.

Papa Francesco è arrivato a Milano ed è giunto nella Cattedrale della città meneghina percorrendo alcuni chilometri a bordo della papamobile. In tanti cittadini, non solo di Milano, si sono accalcati lungo il percorso, scattando foto che stanno condividendo sui social network. C’è ovviamente molta attesa per le parole che pronuncerà alla città nell’Angelus in piazza Duomo. Il sagrato si è ormai riempito e a quanto pare tra i fedeli accorsi c’è anche Francesco Toldo, ex portiere di Fiorentina e Inter, che ha postato su Twitter una foto della piazza accompagnata dal messaggio “Grazie Papa Francesco a Milano”. Per molti è un’occasione importante questa vista del Santo Padre in città, soprattutto per chi non ha la possibilità di raggiungere poi il parco di Monza per la celebrazione della messa. Sulla città è arrivato poi il sole dopo un inizio di giornata nuvoloso e dunque le persone accorse non correranno il rischio di trovarsi sotto la pioggia. Non resta quindi che ascoltare le parole del Papa.

E’ tutto pronto per l’Angelus di Papa Francesco in Duomo a Milano. Il Pontefice è già arrivato nel capoluogo lombardo per la visita di oggi, piena di appuntamenti. Al suo arrivo Papa Francesco ha affermato che “è un grande dono per me entrare nella città incontrando dei volti, delle famiglie, delle comunità. Ringrazio per la stola che mi avete offerto, un segno tipicamente sacerdotale: entro in Milano come sacerdote”. Alle 11 il Papa pronuncerà l’Angelus e in piazza Duomo è già stato allestito il palco. Sugli edifici di fronte alla cattedrale, come riporta Rainews24, è poi stato affisso lo striscione ‘Caritas Christi urget nos’, ovvero l’amore di Cristo ci spinge (o ci possiede): si tratta di una citazione dalla seconda lettera di Paolo ai Corinzi con la quale Papa Francesco sarà accolto. L’Angelus potrà essere seguito anche da due maxi schermi che sono stati posizionati in piazza Duomo mentre per chi non è potuto andare di persona, e per tutti coloro che non vivono a Milano, l’evento sarà trasmesso in diretta streaming. L’ultimo Angelus che è stato recitato in piazza Duomo a Milano risale al 1983 quando Giovanni Paolo II fece visita alla città.

L’unico momento che per la giornata di Papa Francesco oggi a Milano non prevede alcun pass o biglietto speciale è l’Angelus che terrà in Duomo alle ore 11. Un momento non reclamizzato visto che il vero invito alla Diocesi e alla città è rivolto alla Messa nel Parco di Monza delle ore 15, eppure resta una delle possibili scelte per poter salutare e ricevere la benedizione di Papa Francesco in questa intensa giornata di visita per la Diocesi di Milano. La piazza non sarà blindata e i fedeli e i cittadini potranno accedere liberamente senza pass entro le ore 9, anche se solo da tre punti totali: via Dante, via Torino e via Mazzini, mentre tutte le altre vie saranno interdette all’accesso in piazza Duomo. Per questa precisa tappa della visita come detto non occorre iscriversi: «le persone entreranno in piazza e la riempiranno secondo l’ordine di arrivo. Chi arriverà più tardi e occuperà le ultime file potrà comunque assistere all’evento dai due maxischermi montati in piazza che trasmetteranno, in diretta, l’incontro», riporta il sito della Diocesi di Milano, ricordando come la fermata di Duomo M1 e M3 sarà chiusa per tutta la giornata (si consigliano dunque le fermate M3 Missori e Montenapoleone, M1 Cordusio e San Babila). 

Papa Francesco prima di benedire i fedeli in piazza Duomo con l’Angelus, terrà un incontro di circa un’ora con tutti i sacerdoti di Milano, Curia compresa, all’interno della meravigliosa Cattedrale gotica al centro della città. Un incontro ovviamente dedicato ai soli ministri della Chiesa Ambrosiana, occasione per indirizzare un messaggio per l’evangelizzazione al popolo milanese nei difficili anni della post-globalizzazione. Un occasione per dare il cambio di passo che servirà nei prossimi mesi con la pensione dell’Arcivescovo di Milano, Angelo Scola, giunto al capolinea dopo 5 anni di ottimo lavoro tra rilancio delle attività ecclesiali e comunicative, con una forte attenzione all’aspetto teologico dalla profonda ricchezza umana e religiosa. Papa Francesco in Duomo di Milano sarà il quarto Pontefice a farvi visita fin dalla prima costruzione del 1386. Martino V nel 1418, Giovanni Paolo II nel 1983, Benedetto XVI nel 2012 e poi appunto Papa Bergoglio questa mattina prima di recarsi al Carcere di San Vittore dove pranzerà con i detenuti. Prima di recitare l’Angelus in piazza, il Papa si raccoglierà per un momento di adorazione personale per poi spostarsi nello Scurolo di San Carlo per una breve momento di preghiera personale. La preghiera che invece reciterà in piazza davanti a tutti i fedeli avviene nel giorno della Chiesa Cattolica in cui viene celebrata proprio l’Annunciazione dell’Arcangelo Gabriele a Maria. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori