Uccide la madre e chiama il 112/ Omicidio Casal Palocco: il messaggio inquietante su Facebook

- Dario D'Angelo

Omicidio Casal Palocco: un uomo di 51 anni con problemi psichici ha ucciso la madre di 80 anni nascondendo il corpo in un’intercapedine. Poi ha chiamato i carabinieri, video.

incidente_omicidio_carabinieri_2_lapresse_2017
Immagine d'archivio (LaPresse)

«Ho ucciso mia madre, venite»: questo il contenuto della telefonata che ha fatto Gianluca Sari al 112 poco dopo le 12.30. Ha ammesso di aver ammazzato la madre e di aver nascosto il corpo in una intercapedine dell’abitazione di Casal Palocco, nel quadrante Sud di Roma, in cui entrambi abitavano. I militari hanno trovato il cadavere della donna, Maria Grazia Cornero, mentre l’uomo, che si è autoaccusa dell’omicidio, è stato condotto in caserma per tutti gli accertamenti del caso e, stando a quanto accertato dagli investigatori, soffrirebbe di disturbi psichici e avrebbe detto di essere in cura da anni al centro di igiene mentale di Ostia. Il corpo della vittima è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia, che stabilirà le cause esatte del decesso. Su Facebook il 51enne ieri aveva pubblicato una frase che, alla luce dell’omicidio, appare ora inquietante: «Temo a scegliere qualcuno per non fare sparire tutti gli altri». (agg. di Silvana Palazzo)

Tragedia in via Amipsia a Casal Palocco, nell’Agro Romano, dove un uomo di 51 anni con problemi psichici ha ucciso la madre di 80 anni nascondendola in un’intercapedine. Come riportato dal Corriere.it, che ha seguito le fasi dell’arresto in diretta, è stato proprio il presunto omicida a chiamare i carabinieri dopo aver ucciso la madre. La vittima, secondo quanto riportato dalla versione online de Il Corriere della Sera, sarebbe un’insegnante in pensione da ormai diversi anni. Mamma e figlio, dopo la morte del marito della vittima, malato d’Alzheimer, vivevano insieme. Il 51enne è stato descritto dai vicini di casa come una persona “gentile e sempre in compagnia di Luna, la sua cagnetta nera” che a causa dei suoi problemi psichici era però costretto al ricovero “in diverse occasioni”. Un vicino di casa della coppia ha detto di non aver sentito alcun rumore sospetto né questa mattina né la sera precedente. Toccherà alla scientifica, adesso, rintracciare all’interno della villetta in cui si è consumato l’omicidio indizi tali da far luce sulle dinamiche che hanno portato alla morte della signora. I militari dell’Arma che si sono recati prontamente sul posto stanno già cercando di risalire anche al movente di questo omicidio inspiegabile a Casal Palocco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori