TERREMOTO OGGI/ Ingv, ultime scosse: sisma M 2.3 a Campello sul Clitunno, Perugia (28 marzo 2017, ore 18:25)

- Morgan K. Barraco

INGV, terremoto oggi e Meteo: schiarite in tutta Italia e bel tempo, piogge locali nel Meridione. Scossa di 5.6M in Giappone; colpito anche il Cile da un sisma di 3.9M (28 marzo 2017)

macerie_terremoto_pixabay_2017
Terremoto oggi nelle Marche

Scossa di terremoto di magnitudo 2.3 sulla scala Richter registrata oggi dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) alle ore 14:12 a 5 km da Campello sul Clitunno, in provincia di Perugia. Il sisma, come evidenziato dal report della sala sismica di Roma, ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.78 di latitudine e 12.76 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 10 km. Questo l’elenco dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Campello sul Clitunno (PG), Spoleto (PG), Sant’Anatolia di Narco (PG), Castel Ritaldi (PG), Vallo di Nera (PG), Scheggino (PG), Trevi (PG), Cerreto di Spoleto (PG), Montefalco (PG), Giano dell’Umbria (PG), Poggiodomo (PG), Ferentillo (TR), Sellano (PG), Massa Martana (PG), Acquasparta (TR) e Foligno (PG). (aggiornamento di Dario D’Angelo)

Un terremoto di magnitudo 2.0 sulla scala Richter si è verificato alle ore 9:48 di oggi in provincia di Macerata, nelle Marche. La scossa, secondo il report diramato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha visto il proprio epicentro a latitudine 42.94 e longitudine 13.15, mentre l’ipocentro è stato individuato ad una profondità nel sottosuolo di soli 7 km. Questo l’elenco dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Ussita (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Visso (MC), Bolognola (MC), Acquacanina (MC), Fiastra (MC), Preci (PG), Fiordimonte (MC), Monte Cavallo (MC), Pieve Torina (MC), Monte Monaco (AP), Pievebovigliana (MC), Montefortino (FM), Sarnano (MC), Norcia (PG), Amandola (FM), Montegallo (AP), Muccia (MC) e Sellano (MC). Il terremoto non ha causato danni fra la popolazione né alle strutture dei paesi più vicini all’epicentro. (aggiornamento di Dario D’Angelo)

Nella notte di oggi, martedì 28 marzo 2017, un terremoto di magnitudo 2.0 sulla scala Richter si è verificato in provincia di Perugia, in Umbria. La scossa, come riportato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha avuto luogo alle ore 3:41 con epicentro individuato dalla sala sismica di Roma nel punto di coordinate geografiche 42.72 di latitudine e 13.01 di longitudine, ed ipocentro localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 11 km. L’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico è il seguente: Cascia (PG), Poggiodomo (PG), Monteleone di Spoleto (PG), Norcia (PG), Vallo di Nera (PG), Cerreto di Spoleto (PG), Sant’Anatolia di Narco (PG), Scheggino (PG), Cittareale (RI), Leonessa (RI), Preci (PG), Polino (TR) e Accumoli (RI). Vista la scarsa intensità del terremoto non sono stati registrati danni a cose e/o persone. (aggiornamento di Dario D’Angelo)

Importanti movimenti sismici stanno avvenendo in queste prime ore di martedì 28 marzo 2017. A tremare è l’estero, dove alle 00:31 è stata colpito Puerto Rico da un sisma di 3.4M. L’epicentro è stato localizzato a latitudine 19.15 e longitudine 65.29, epicentro a 16 km di profondità. Alla stessa ora, a pochi secondi di distanza, è stata invece colpito il mare che circonda il Jappone da un sisma di 5.6M. Il sismografo ha individuato l’epicentro a latitudine 42.04 e longitudine 138.64, ipocentro a 2 km di profondità. Alle 23:39 ha treemato anche Tarapaca, in Cile, a causa di una scossa di 3.9M, individuato a latitudine 20.51 e longitudine 68.96. L’ipocentro si trova invece a 107 km di profondità. Buone notizie invece sul fronte italiano, dove l’ultimo episodio di criticità minima risale alle 13 di ieri. Nelle ultime ore si sono verificate delle scosse minori, che oscillano fra gli 1.0M e gli 1.8M, e che hanno colpito nella maggior parte dei casi la provincia di Perugia e quella di Macerata. 

Ritorna l’alta pressione in Italia: fino a venerdì potremo godere di bel tempo e sole quasi in tutte le regioni. Come rivela il meteo, ci sarà sole al Sud, a livello locale, potrebbero verificarsi nuvolosità e piogge, con miglioremento nelle ore pomeridiane. In rialzo anche le temperature, che in questi giorni hanno vissuto un lieve calo, con una medi che si aggira attorno ai 20°C. Il vento proveniente dai quadranti settentrionali interesserà ancora Sud e Centro, comportando una media stagionale leggermente più bassa. Acquazzoni e nuvole in Sicilia e Calabria, così come nel resto del Meridione. Il fenomeno atmosferico non interesserà comunque tutta la giornata, ma si alternerà a schiarite e bel tempo. Secondo il bollettino di Meteo.it, questa situazione ottimale durerà almeno fino a venerdì. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori