EMMA WATSON COME DILETTA LEOTTA/ Troppe foto hot, non è credibile come femminista

- La Redazione

Emma Watson a seno nudo, è polemica sulla scelta dell’attrice: “non credibile come ambasciatrice Onu”. Un nuovo caso Leotta-Balivo? (oggi, 3 marzo 2017)

emma_watson_lapresse
Emma Watson (LaPresse)
Pubblicità

Scoppia anche all’estero un caso simile a quello di Diletta Leotta attaccata da Caterina Balivo per aver difeso il diritto alla privacy indossando un vestito scosciato e scollato. Ad essere criticata è l’attrice Emma Watson, Hermione di Harry Potter e tra poco interprete de La bella e la bestia. Dopo aver posato a seno nudo in una delle foto per Vanity Fair America si sono sollevate polemiche contro la Watson.Il motivo? L’attrice è ambasciatrice Onu per l’uguaglianza di genere e le critiche sono arrivate in particolare da un’altra donna, la giornalista del Daily Mail Julia Hartley-Brewer. Secondo quanto riportato da Glamour.it, la giornalista ha scritto su Twitter: “Il femminismo, il femminismo … il divario salariale di genere … perché non mi prendete sul serio … il femminismo … oh, e qui sono le mie tette!”. Ad Emma Watson non è stato perdonato il fatto di aver scelto una mise osé visto il suo impegno a tutela dei diritti delle donne.
La domanda è sempre la stessa, come nel caso Diletta Leotta-Caterina Balivo: può una donna vestirsi in maniera provocante e allo stesso tempo parlare di diritti e tutele, continuando ad essere credibile? Per alcune donne no mentre per altre ideali per i quali battersi e scelta in fatto di abbigliamento non dovrebbero essere messi in collegamento. Quella tra Diletta Leotta e Caterina Balivo sembra una polemica finita dopo le scuse della presentatrice Rai alla giornalista Sky. Sarà lo stesso per Emma Watson e Julia Hartley-Brewer?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori