Identità rubate/ Profili Facebook, sniffing Whatsapp e telefonate clonate: la beautiful 3.0 (Le Iene Show)

- Silvana Palazzo

Una brutta storia nata su Facebook a Le Iene Show: Claudia Verrini, mistero sulla finta donna vittima di violenze raccontato da Nina Palmieri. Chi si nasconde dietro questo falso profilo? 

iene_nina_palmieri_twitter
La Iena, Nina Palmieri (foto da Twitter)

La vicenda raccontata da Nina Palmieri nella puntata di ieri de Le Iene Show è ancor più intricata delle soap opera che riempiono i nostri palinsesti televisivi e, infatti, viene semplicemente definita «una brutta storia nata su Facebook» dal programma di Italia 1. Il servizio si apre con la descrizione di Claudia Verrini, una delle tante false identità create sul social network di Mark Zuckerberg. Non si tratta, però, di un profilo qualsiasi, perché da lì comincia una telenovela che coinvolge diverse persone. La storia è davvero complessa e anche Le Iene Show faticano a ricostruirla: la redazione è stata contattata da Melissa, una presunta vittima del falso profilo che attraverso foto e conversazioni le avrebbe fatto credere per un anno di essere picchiata dal marito. Claudia ha raccontato episodi molto gravi: violenze nei suoi confronti e della figlia Gaia da parte del marito. Preoccupata per le rivelazioni dell’amica virtuale, Melissa ha deciso di creare un gruppo su Facebook, facendo diventare virale l’accaduto. Quando ha provato a chiamare la donna si è, però, resa conto che Claudia Verrini è un personaggio inventato, creato forse con lo scopo di scoprire i segreti di quella che è l’ex fidanzata del suo attuale compagno.

Le foto del profilo di Claudia Verrini, infatti, sono risultate false, cioè dei “fake”, e sarebbe collegato al numero di telefono della compagna di Julian, appunto l’ex fidanzato di Melissa. La iena Nina Palmieri intervista quest’ultima, ma la storia prende una piega inaspettata, perché dal racconto di Tiziana emerge un’altra realtà: pare che sia Melissa a tormentare il suo ex e a spiare, anche attraverso WhatsApp Sniffer, le loro conversazioni, visto che sostiene di essere stata tradita mentre era incinta del loro secondo figlio. A Le Iene Show parla, dunque, anche Julian, che però rivela di aver denunciato Melissa per violazione della privacy e che la sua ex ha montato le telefonate con un software per avvalorare la sua tesi. Racconta, dunque, una storia travagliata e nega addirittura che il secondo figlio di Melissa sia suo: in questa vicenda al limite dell’assurdo entra in ballo Luca, ex stalker che avrebbe dato il numero di Tiziana a Melissa. La iena Nina Palmieri decide allora di far analizzare tutti i dispositivi di Melissa da un esperto: l’impressione è che tutti abbiano qualcosa da nascondere, ma il servizio si chiude senza fornire risposte e chiarimenti ai telespettatori. Clicca qui per vedere il servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori