UCCISO DAVANTI AL TRIBUNALE/ Prato, 38enne cadavere colpito alla testa (oggi 31 marzo 2017)

- Niccolò Magnani

Ucciso davanti al Tribunale di Prato: ultime notizie, 38enne cadavere colpito alla testa, mistero su identità e teorie sull’omicidio di oggi 31 marzo 2017. Le novità in aggiornamento

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)
Pubblicità

Un cadavere è stato trovato poco prima della mezzanotte davanti al tribunale di Prato in Toscana: un mistero e un orrore per chi ha trovato il corpo di un uomo, scoperto poi essere un 38enne italiano che pare sia stato ucciso e lasciato senza vita davanti all’ingresso del Palazzo di Giustizia di Prato, in piazza Falcone e Borsellino. Il cadavere dell’uomo è stato ritrovato colpito alla testa ma ancora questa mattina non si hanno certezze se sia stato ucciso con un colpo di arma da fuoco al capo o se invece sia stato preso con un fortissimo colpo in testa con oggetto pesante e contundente. Allarme dato prima da una telefonata anonima e poi da una coppia di giovani che passeggiava davanti al tribunale: i carabinieri entrati in azione non hanno trovato bossoli di proiettili, anche se non si esclude che la vittima possa essere stata uccisa in un primo luogo e trasportata lì davanti, magari per un motivo simbolico, in un secondo momento. Per questo motivo ovviamente sarà importante scoprire l’identità della vittima per avere quanto prima un disegno della situazione più dettagliato possibile. Nelle prossime ore si cercheranno nuovi dettagli e si proveranno a ricercare tra le persone scomparse nelle ultime 48 ore in modo da arrivare al più presto almeno all’identità della povera vittima e dirigersi a quel punto verso l’ipotesi di un omicidio lontano dal Tribunale e poi con trasporto in un secondo momento: per ora è l’ipotesi maggiormente seguita dagli inquirenti, come riporta La Stampa questa mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori