OMICIDIO-SUICIDIO FIRENZE/ Spara a moglie e figlia disabile e si uccide (Ultime notizie oggi, 4 marzo 2017)

- La Redazione

Omicidio-suicidio a Firenze: spara alla moglie e alla figlia disabile e poi si uccide. L’autore del gesto un uomo di 84 anni. Ultime notizie oggi, 4 marzo 2017

ospedale_ambulanza_prontosoccorsoR439
Immagine di repertorio (LaPresse)

Tragedia stamattina a Firenze per un possibile caso di omicidio-suicidio. Un uomo avrebbe sparato prima alla moglie e alla figlia disabile e poi si sarebbe ucciso. Il dramma, secondo quanto riferito da La Repubblica, è avvenuto in un appartamento di via Brozzi, alla periferia della città. Le vittime sono Guerrando Magnolfi, un 84enne, la moglie Gina, di 82 anni, e la figlia Sabrina, di 44 anni, tetraplegica: i tre corpi senza vita sono stati trovati intorno alle 7 di stamattina dopo che è scattato l’allarme da parte di alcuni vicini di casa della famiglia. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco che hanno sfondato la porta di casa e hanno trovato l’uomo, la moglie e la figlia morti. Le indagini su questo possibile caso di omicidio-suicidio sono in corso da parte dei carabinieri che sono arrivati nell’appartamento. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto l’uomo avrebbe impugnato il suo fucile da caccia e avrebbe sparato prima alla moglie e alla figlia disabile e poi a se stesso. Sempre in base alle prime informazioni che arrivano da Firenze su questo dramma familiare sembra che l’uomo abbia lasciato alcuni biglietti prima di compiere il gesto estremo di uccidere moglie e figlia disabile e di suicidarsi. Nei biglietti sarebbero stati scritti i motivi all’origine della decisione di compiere l’omicidio-suicidio, forse da collegare a uno stato di disperazione per le condizioni di salute della figlia disabile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori