ANTONELLA LETTIERI/ Cirò Marina, uccisa in casa: c’è un sospettato? (Oggi, 9 marzo 2017)

- La Redazione

Antonella Lettieri, ultime news: donna 42enne uccisa in casa in provincia di Crotone. Un delitto efferatissimo secondo i militari giunti sul posto dopo l’allarme del fratello.

carabinieri_terrorismo_attentati_isis_1
Immagini di repertorio (LaPresse)

Le indagini sull’omicidio di Antonella Lettieri, la donna 42enne della provincia di Crotone uccisa ieri sera nella sua abitazione, proseguono senza sosta. Attualmente gli inquirenti starebbero ascoltando gli amici e i parenti della vittima dalla vita apparentemente senza macchia. Come rivela Calabrianews.it, i Carabinieri avrebbero accertato la presenza della donna nel negozio di prodotti alimentari nella giornata di ieri, fino al suo ritorno a casa, dove sarebbe stata colta dal suo assassino, il quale si sarebbe scagliato su di lei con una ferocia inaudita. Non si esclude che possa esserci già un fermo per il delitto di Antonella Lettieri, sebbene non ci siano al momento conferme ufficiali in tal senso. Come scrive il portale locale, potrebbe trattarsi di un uomo che si sarebbe invaghito della 42enne. Questo confermerebbe la pista del femminicidio, che risulta essere la più battuta insieme a quella della rapina dai risvolti drammatici. E’ però possibile che il disordine ritrovato dal cognato in casa, insieme al cadavere di Antonella riverso in una pozza di sangue, sia servito solo a depistare le indagini lasciando credere ad un tentativo di rapina poi culminato in omicidio.

Dell’omicidio di Antonella Lettieri si è occupata oggi anche la trasmissione Pomeriggio 5, in collegamento da Cirò Marina, in Calabria, dove ieri è stata uccisa all’interno della sua abitazione. I Carabinieri sarebbero ancora nell’appartamento dove la donna è stata trovata priva di vita in una pozza di sangue. Secondo le indiscrezioni rese note dall’inviata del programma di Canale 5, la porta della casa di Antonella è stata trovata forzata e pare che l’assassino fosse già in casa quando la 42enne è rincasata, dopo il lavoro nel minimarket. Il suo corpo è stato rinvenuto in una pozza di sangue, con addosso ancora il giubbotto e le buste della spesa per terra. “Una ragazza spettacolare”, così l’avrebbero definita in paese. I vicini la descrivono come sempre allegra e disponibile con tutti. Una donna casa e lavoro, Antonella Lettieri pare non avesse un compagno e che uscisse poco, anche per questa ragione si valuta l’ipotesi della rapina finita male, sebbene il suo delitto continui a rappresentare un vero e proprio giallo. I vicini, tuttavia, smentirebbero questa pista (predominante insieme a quella del femminicidio). In tanti, infatti, hanno confermato la tranquillità della zona definita molto tranquilla. Intanto dopo il suo omicidio è calato il terrore a Cirò Marina, dove tutti descrivono Antonella come una bravissima ragazza, da sempre definita “la figlia di tutti”.

, una 42enne di Cirò Marina, in provincia di Crotone, è stata trovata oggi priva di vita nel suo appartamento dove viveva. Preoccupato per l’assenza della donna nel negozio di alimentari che gestiva insieme alla sorella ed al cognato, questa mattina il fratello si è recato nel suo appartamento facendo l’inquietante scoperta. Il cadavere di Antonella Lettieri, come riporta Repubblica.it, era all’intero dell’abitazione completamente messa a soqquadro. I carabinieri che sono giunti sul posto, allertati dall’uomo, hanno descritto quello al quale hanno assistito come un delitto particolarmente efferato. La 42enne sarebbe stata aggredita forse mentre rincasava dal momento che portava addosso ancora il giubbotto. Accanto al suo corpo è stato rinvenuto anche il telefonino della vittima. Da una prima ricostruzione della drammatica quanto violentissima aggressione effettuata dal medico legale, Antonella sarebbe stata uccisa con un colpo alla testa sferrato con un corpo contundente molto appuntito, ma sul corpo della vittima sarebbero stati rinvenuti anche altri segni di accanimento. Secondo gli uomini della Scientifica, inoltre, Antonella Lettieri avrebbe tentato di difendersi invano con tutte le sue forze. Gli inquirenti si sarebbero messi sin da subito a caccia del killer così come dell’arma del delitto non ancora rinvenuta e nel frattempo i Carabinieri di Crotone e di Cirò Marina, insieme ai militari della Scientifica, da questa mattina sono impegnati nell’appartamento trasformatosi nel luogo dell’efferato delitto, al fine di raccogliere qualunque indizio utile alle indagini. Salvatore Gagliano, comandante provinciale dei Carabinieri di Crotone, dopo aver assistito alla scena del crimine ha rilasciato alla stampa un primissimo quanto eloquente commento: “E’ un omicidio efferatissimo”. Dalle prime indagini sul caso di femminicidio, non si esclude che il delitto possa essersi consumato proprio nella giornata dedicata alla Festa della Donna. Non si esclude, dunque, che Antonella Lettieri sia stata aggredita ed uccisa ieri sera, dopo essere rincasata dal lavoro. Nessuno, tuttavia, si sarebbe accorto di nulla e per tale ragione sono attualmente in corso gli interrogatori ai vicini di casa della donna uccisa, ma anche ai suoi familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori