LA PREGHIERA DI UNA BAMBINA/ La figlia di un poliziotto: “Caro Dio, proteggi mio papà”

- La Redazione

Un poliziotto inglese ha trovato tra le carte di casa una letterina della figlioletta, una preghiera Dio perché protegga il padre nel lavoro che fa, ecco di cosa si tratta

attentato_londra_inghilterra_polizia_terrorismo_lapresse_2017
Inghilterra (LaPresse)

Si sono tenuti oggi davanti a migliaia di persone i funerali del poliziotto ucciso durante l’attacco terroristico a Westminster, Keith Palmer. Il feretro ha attraversato il centro di Londra scortato da centinaia di colleghi. E proprie in queste ore un collega del poliziotto ucciso ha fatto una scoperta inaspettata. Mentre metteva a posto alcune carte a casa, ha trovato una letterina scritta a matita con l’inequivocabile calligrafia di una bambina piccola, con tanto di errori d ortografia. Ma il contenuto lo ha commosso profondamente, tanto da condividerla sulla pagina facebook della polizia del West Yorkshire, per ricordare a colleghi e a tutti quanti affinché non dimentichino mai cosa pensa nel suo cuore un bambino e anche gli effetti che gli attacchi terroristici hanno su di loro. Intitolata “Una preghiera per la mia famiglia”, la letterina di poche righe dice: “Caro Dio, ti chiedo di proteggere mio papà. Siccome il mio papà deve combattere le persone cattive per proteggere tutte quelle buone, faccio di tutto per farlo sorridere. Ti chiedo perciò che la giornata di mio papà sia perfetta”. Si può immaginare di come la bambina viva con preoccupazione, dopo aver visto tante immagini terribili alla televisione, la vita del padre, ma anche il suo amorevole e semplice bisogno di chiedere a Qualcuno più grande di tutti di proteggerlo e allo stesso tempo il suo bellissimo sforzo di far sì che il papà a casa sia sempre contento e non pensi alle preoccupazioni del suo difficile lavoro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori