OPERAIO NELLA CISTERNA / Moncalieri, respira acido cloridrico: in fin di vita, ad intossicato (ultime notizie)

- Emanuela Longo

Operaio nella cisterna, ultime news: resta intossicato dai fumi dell’acido cloridrico, in fin di vita. Lieve intossicazione anche per l’ad che ha tentato di salvarlo.

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Gravissimo infortunio, quello avvenuto oggi a Moncalieri dove un operaio è rimasto vittima di un brutto incidente in una cisterna. Come riporta il quotidiano Repubblica.it, un operaio 53enne stava pulendo la cisterna vuota, ma sul cui fondo erano presenti residui di acido cloridrico. L’uomo è stato così vittima di un malore dopo aver respirato i fumi. L’amministratore dell’azienda Zinco Plating di 45 anni, dopo essersi accorto di ciò che stava accadendo a uno dei suoi operai, è intervenuto con l’intento di aiutarlo rimanendo al tempo stesso intossicato. Dopo l’accaduto sono prontamente giunti sul posto i vigili del fuoco al fine di soccorrere i due uomini immediatamente affidati alle cure del 118. Gravissimo l’operaio che sarebbe in fin di vita e attualmente ricoverato d’urgenza al Cto di Torino, mentre l’ad dell’azienda avrebbe subito un’intossicazione meno grave ma si trova attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione presso l’ospedale Santa Croce. Sul drammatico caso sono attualmente in corso le indagini da parte dei Carabinieri.

L’infortunio drammatico è avvenuto questa mattina intorno alle ore 9:00 presso la Zinco Plating di via Vittime del Vajont a Moncalieri. Come riporta La Stampa nell’edizione torinese, il 53enne di Leini, Riccardo Pergola, sarebbe in fin di vita. Meno gravi le condizioni dell’ad Fabrizio Di Costa, anche lui in ospedale per aver respirato acido cloridrico all’interno della cisterna per la zincatura. L’operaio, una volta giunto all’interno della cisterna profonda circa due metri, ha respirato i fumi dell’acido pensando si trattasse di acqua. L’ad ha tentato di salvargli la vita sporgendosi nella cisterna e cercando di tirare fuori il 53enne, ma avrebbe anche lui respirato i fumi velenosi, restandone leggermente intossicato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori