ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Usa, sparatoria alle elementari. Due morti e due feriti (10 aprile 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: (10 aprile 2017). Almeno 45 morti a causa di due bombe. Gruppo di attacco aereo verso le acque coreane. Caccia all’uomo per Igor il russo.

Donald_Trump_1_lapresse_2017
Guerra in Siria, Donald Trump (LaPresse)

Due morti e due alunni feriti, è questo il bilancio per ora delle vittime della sparatoria avvenuta negli USA. Nel mirino una scuola elementare di San Bernardino, California, che ha vissuto momenti di terrore. Secondo le dichiarazioni di Jarrod Burguan, capo della Polizia, gli alunni rimasti feriti sono stati trasportati subito all’ospedale più vicino. Fra le persone uccise sembra ci sia anche l’uomo che ha iniziato a sparare, ed un insegnante. Maria Garcia, portavoce del distretto scolastico, ha inoltre ipotizzato che la sparatoria possa aver avuto vita da una lite domestica. Le autorità sospettano infatti che l’uomo che ha sparato conoscesse l’insegnante che ha ferito. Potrebbe trattarsi quindi di un omicidio-suicidio, come sottolineato da Burguan in un tweet. In seguito alla presa di controllo della Polizia, la scuola è stata isolata ed i residenti sono stati tenuti lontani dall’edificio per permettere alle forze dell’ordine di perlustrare la scena del crimine. Gli alunni della scuola elementare, invece, sono stati trasferiti al Cajon High School, un Liceo nelle vicinanze, dove in questi minuti stanno riabbracciando le famiglie. 

Lega Nord e Assocarni protestano per lo spot animalista di Silvio Berlusconi. Ieri come tutti sanno hanno fatto il giro di internet alcune foto in cui si vede l’ex presidente del consiglio teneramente dare del latte a un angelo con il biberon in adesione alla campagna animalista “A Pasqua scegliete la vita”. Assocarni ha accusato Berlusconi di danneggiare la filiera nazionale della carne mentre le sue televisioni raccolgono miliardi face do pubblicità a prodotti di origine animale. Il capogruppo della Lega nord al senato ha invece commentato che dispiace vedere Berlusconi sostenere campagne di animalismo politico  “pseudo vegane che rischiano solo di danneggiare un settore fondamentale dal punto di vista economico come quello della carne”.

Una ragazza di 23 anni ha subito molestie sessuali a Scafati, vicino Napoli, mentre si stava recando al lavoro. E’ stata fermata da uno sconosciuto che l’ha bloccato e cominciato a palpeggiarla nelle parti intime. Fortunatamente la ragazza ha reagito tirando un calcio all’aggressore scappando via, evitando un probabile stupro. Sotto shock si è recata alla più vicina stazione dei carabinieri. L’episodio è accaduto in pieno centro alle 10 e 30 di mattina, sembra impossibile che nessuno abbia udito le urla della giovane e visto l’aggressione in atto. I carabinieri hanno arrestato il molestatore: è un ragazzino di appena 16 anni di origine romena. Non era solo quando ha fermato la ragazza, insieme a lui altri due coetanei tutti denunciati. 

Infortunio a Moncalieri, un operaio che lavorava alla manutenzione di una cisterna contenente acido cloridrico è in gravi condizioni, sarebbe in fin di vita. L’uomo, 43 anni, si è sentito male a causa dei fumi, è accorso immediatamente l’amministratore delegato dell’azienda per aiutarlo ma si è sentito male anche lui. La cisterna appartiene alla ditta Zincoplating nella zona industriale alla periferia della città. L’operaio sarebbe in gravissime condizioni mentre l’amministratore sarebbe meno grave. E’ da capire la dinamica dell’incidente, come possibile che l’operaio si sia sentito male, forse non indossava adeguata protezione per il pericoloso lavoro che doveva svolgere. 

Il ricorso presentato da Marika Cassimatis, candidata sindaco di Genova, vincitrice delle cosiddette comunarde, le primarie del Movimento 5 Stelle, è stato accolto dal tribunale. Alla Cassimatis infatti il M5S aveva tolto l’incarico di candidarsi sindaco, per presunte connivenze con esponenti politici di altri partiti e poi espulsa anche dal movimento stesso. Il tribunale invece accoglie il ricorso: potrà presentarsi alle elezioni comunali in programma l’11 giugno con il simbolo dei cinque stelle. Al suo posto Grillo aveva messo Luca Pirondini. Si aspetta adesso la replica dei grillino.

Un bilancio provvisorio di almeno quaranticinque morti, e una ottantina di feriti, queste dalle prime stime il risultato degli ennesimi attacchi terroristici in Egitto. Ad essere colpite oggi due chiese cattoliche. Il primo a Tanta, una popolosa cittadina a un centinaio di chilometri nel nord del Cairo, chiesa che conteneva almeno duemila fedeli, intenti a festeggiare la domenica delle palme. La chiesa è stata immediatamente isolata dalle forze di sicurezza, con gli artificieri che hanno ispezionato le navate alla ricerca di ordigni inesplosi. Il secondo attentato per fortuna è stato meno violento in termine di vittime, con il kamikaze che è stato fermato dalle forze di sicurezza. Cordoglio è stato manifestato da papa Francesco, che durante l’angelus domenicale ha chiesto ai fedeli di pregare affinché cessino le violenze verso tutti i credenti, di qualunque religione essi siano.

Non sono piaciute al presidente americano Donald Trump le affermazioni di un alto esponente della Corea del Nord, relativamente alla voglia del suo paese di proteggersi tramite l’arma atomica, e immediatamente egli ha ordinato ad un gruppo di attacco aereo di dirigere nelle acque prospicienti alla penisola coreana. In tale contesto alla portaerei nucleare a stelle e strisce “Vinson”, che doveva partecipare a un’esercitazione in Australia, e che si trovava nel mar cinese meridionale, è stato ordinato di variare la rotta, e dirigersi al limite delle acque territoriali coreane. La vicenda è stata immediatamente condannata dalla diplomazia russa, con il vice ministro degli esteri che parla della solita provocazione dell’imperialismo USA.

Almeno trecento uomini delle forze dell’ordine sono impegnati nelle ricerche di Igor il russo, l’ex militare della ex Yugoslavia che probabilmente è l’autore dell’omicidio di Budrio. Il sospettato ieri è stato fermato in un posto di blocco formato da un guardia caccia volontario e da una guardia provinciale. Anche questa volta l’uomo non ci ha pensato due volte ad uccidere, scaricando il caricatore sui due. Ad avere la peggio Valerio Verri di 63 anni, mentre Marco Ravaglia è stato ferito gravemente ma non è in pericolo di vita. Sul posto alla ricerca di Igor sono stati trasportati uomini delle forze speciali, con un centinaio di uomini della Folgore che battono il terreno palmo a palmo.

Un imponente manifestazione, ha oggi ricordato le quattro vittime dell’attacco terroristico avvenuto nel centro di Stoccolma, con la popolazione svedese che ha detto “No” alla politica del terrore. Sotto il profilo delle indagini intanto confermata la notizia che il presunto attentatore aveva presentato domanda d’asilo, domanda respinta in quanto il 39enne uzbeko era considerato molto vicino agli ambienti della radicalizzazione islamica. Le vittime, due svedesi, una donna belga e un cittadino britannico sono stati omaggiati da papa Francesco, con il pontefice che ha voluto pregare per le loro anime. In ospedale ancora rimangono sei dei quindici feriti.

Bel Gran Premio quello che si è corso sul circuito cinese di Shangai, e che rappresentava la seconda gara stagionale. La corsa ha vissuto sull’incognita pioggia, incognita che ha costretto i piloti a scegliere inizialmente le coperture “rain”. Alla fine a trionfare è stato Lewis Hamilton su Mercedes, il pilota inglese è stato braccato fino alla fine da Vettel su Ferrari, con la rossa apparsa finalmente molto competitiva. A completare il podio Verstappen, con il pilota della Red Bull autore di alcuni sorpassi veramente entusiasmanti. Brutta gara per il terzo pilota Ferrari “prestato” anche oggi alla Sauber, Giovinazzi ha messo una gomma sul bagnato durante i primi giri, intraversatosi ha sbattuto violentemente contro le protezioni, monoposto distrutta e gara finita, per fortuna senza conseguenze per il pilota nostrano.

E’ trionfo per Maverick Vinales al Moto Gp d’Argentina con una gara che ha riservato diverse sorprese. Tra tutte la caduta di Marc Marquez che si era assicurato la pole position nelle qualificazioni di sabato e che poi ha gettato tutto al vento quando la gara era nelle sue mani. E’ stato bravo anche Valentino Rossi che è riuscito ad ottenere un risultato importante piazzandosi secondo subito dietro Vinales e accumulando altro vantaggio sugli inseguitori. Oltre a Marc Marquez non hanno completato la gara anche il suo compagno di squadra Dani Pedrosa e le Ducati di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Si è posizionato invece settimo l’ottimo Petrucci e sedicesimo Andrea Iannone.

Una giornata calcistica che ha visto soprattutto la sconfitta dell’Inter in casa del Crotone, un Inter che adesso oltre ad abbandonare i sogni del terzo posto dovrà sudare per conquistare l’accesso finanche alla meno prestigiosa Europa League. Di Falcinelli la doppietta vittoriosa, una doppietta che porta i calabresi a meno tre dalla salvezza. Nelle altre partite larga vittoria del Milan sul Palermo, con i siciliani ormai quasi spacciati. Vittoria anche dell’Udinese sul Genoa, Torino invece corsaro in terra sarda, e pari e patta tra Sampdoria e Fiorentina. Sempre nel pomeriggio bella risposta della Roma che ha sbancato Bologna, alla fine 3 a 0 per i giallorossi che continuano a braccare la Juventus. In serata il posticipo tra Lazio e Napoli è terminato con la vittoria degli azzurri grazie alle reti nel primo tempo di Josè Maria Callejon e nella ripresa di Lorenzo Insigne (doppietta).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori