“LESSATE” IN SAUNA/ Madre e figlia morte per il calore: la maniglia si rompe e non riescono a uscire

- La Redazione

Intrappolate in sauna, madre e figlia muoiono per il calore: la maniglia della cabina si rompe e le due donne non riescono a uscire. Oggi, 19 aprile 2017

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Sono rimaste intrappolate nella sauna e sono morte a causa dell’eccessivo calore. E’ stata questa la fine di due donne, madre e figlia, di 65 e 45 anni, che non sono riuscite a uscire dalla cabina dove erano entrate per un momento di relax. La maniglia della sauna infatti si è rotta e le due donne sono rimaste bloccate dentro. L’incidente mortale, secondo quanto riportato da Il Messaggero, è avvenuto a Jicin, cittadina a nord est di Praga, nella Repubblica Ceca. La tragedia si è consumata lo scorso sabato sera quando madre e figlia sono entrate nella sauna privata di un loro amico e poi, invece di uscire rilassate dopo essersi sottoposte al trattamento, sono morte per l’eccessivo caldo. L’amico ha trovato madre e figlia ormai prive di vita dopo circa un’ora e mezzo da quanto le due donne sono entrate nella sauna. La 65enne e la 45enne sarebbe infatti rimaste circa 90 minuti dentro la sauna, in base a una prima ricostruzione di quanto accaduto.

Le due donne si sarebbero accorte che la maniglia della sauna si era rotta e avrebbero provato a rompere il vetro della porta per uscire: non sarebbero però riuscite nel loro intento e per questo, rimaste incastrate per molto tempo dentro la cabina dove la temperatura era elevata, sono decedute. Solo dopo un’ora e mezzo il proprietario della sauna, come riferito dalla polizia, è andato a cercarle preoccupato perché non le vedeva uscire dalla sauna. Madre e figlia sono state trovate all’interno della cabina, distese sul pavimento e ormai prive di vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori