GESÙ USATO COME WC?/ Ventimiglia, assessore trova testa di Cristo in un bivacco: “Era coperta di escrementi”

- Linda Irico

L’assessore ligure all’Agricoltura afferma di aver trovato la testa di una statua di Cristo coperta di escrementi in un bivacco dei clandestini sulle sponde di un fiume

rublev_cristo_salvatore_arte
Andrej Rublëv, Cristo Salvatore (XIV sec.)

Passeggiando tra i bivacchi sul greto del fiume Roja a Ventimiglia insieme ai suoi amici, l’assessore ligure all’agricoltura Stefano Mai avrebbe ritrovato la testa in marmo di un cristo coperta di escrementi. È quanto viene riportato su Libero in un articolo di Giuseppe Berbera, che racconta così il ritrovamento fatto dal politico della Lega Nord: “Si è avvicinato, notando come su quella scultura sacra i migranti avessero fatto i loro bisogni corporali”. Berbera suggerisce che la statua possa essere stata trafugata da un cimitero lì vicino: “La provenienza è sconosciuta: potrebbe essere stata prelevata dal vicino cimitero di Roverino, magari da profughi in arrivo da Sudan, Mali e Somalia”.

Sulla pagina di Libero troviamo, affiancate, l’immagine di uno dei tanti bivacchi nei dintorni di Ventimiglia e quella della statua: il volto di Cristo è però pulito e non è dato sapere se di fronte alla sconcertante scoperta l’assessore e i suoi amici si siano semplicemente dimenticati di scattare una foto per documentare le condizioni in cui l’avevano trovata o se si sia preferito pulirla prima. Anche su Riviera24,.it, che riporta la notizia con un’ampia fotogallery dei bivacchi, troviamo l’immagine della statua “pulita” ma non la foto che testimoni le condizioni in cui sarebbe stata trovata. Clicca qui per vedere le foto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori