Immigrato armato di fucile/ Roma, rientra l’allarme: individuato, era il manico di una scopa (ultime notizie)

- Niccolò Magnani

Immigrato armato di fucile, paura in strada a Roma: ultime notizie, verifiche in corso dopo segnalazione di un testimone in zona Prati-San Pietro e Vaticano. Falso allarme o terrorismo?

carabinieri_lapresse_2017
Carabinieri (LaPresse)

Attimi di paura, a Roma, dove nella mattinata di oggi era stata segnalata la presenza di un uomo, un immigrato di origini africane, armato di fucile, mentre camminava per strada. La segnalazione era stata data in diretta tv anche dalla striscia quotidiana Chi l’ha visto, nella quale era stato specificato che non vi era ancora certezza sulla veridicità della segnalazione, sottolineando come il fucile che l’uomo avrebbe avuto tra le mani sarebbe anche potuto essere di plastica. In realtà, l’allarme è rientrato proprio nei minuti scorsi, come rivelato da Repubblica.it che ha svelato la vera natura dell’oggetto in mano all’uomo: non un fucile bensì il manico di una scopa. Dopo tre ore di caccia all’uomo, si conclude così la vicenda che ora assume un sapore del tutto differente ma che nel clima di tensione generale a causa dei numerosi episodi di terrorismo all’estero, aveva destato non poco panico anche nella Capitale. Fortunatamente in questo caso non vi era alcuna arma bensì il bastone di una scopa ricoperto da un cellophane grigio, color canna di fucile e che inizialmente aveva fatto pensare al peggio. Nel frattempo, molte persone del quartiere avevano provveduto a far giungere le loro segnalazioni allarmanti: “E’ un uomo di colore con un cappello blu e uno zaino verde”. I controlli si erano concentrati in piazza della Libertà e presso la stazione metropolitana di Lepanto, senza alcun risultato. Alla fine il “ricercato” è stato individuato facendo fortunatamente rientrare l’allarme diventato sempre più palpabile in concomitanza con l’uscita dei ragazzi dalle scuole. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Paura in strada a Roma con una segnalazione che parla di un giovane di origini africane, probabilmente un immigrato, armato di fucile presso la zona Prati: pochi minuti fa la polizia ha ricevuto questa precisa segnalazione, «c’è un uomo armato in strada armato di fucile», anche se al momento le verifiche scattate immediatamente per provare a prevenire eventuali situazioni di forte allarmismo hanno portato solo esiti negativi. Attorno alle ore 11 la segnalazione pervenuta ma ancora in questo momento non pare esserci una vera novità sul fronte delle ricerche, con gli uomini delle forze dell’ordine che stanno interrogando sul posto, attorno a via Plinio (zona Prati) l’uomo che ha fatto la segnalazione all’interno della sua automobile. «Uomo di origini africane con berretto blu e zaino verde con fucile a tracolla che camminava per strada», raconta il presunto testimone mentre le indagini proseguono senza sosta.

Digos, carabinieri, polizia e uomini delle forze dell’ordine per il servizio di emergenza: sono tutti sul campo per cercare l’uomo armato di fucile, per capire se si tratti in prima battuta di un arma vera o di una giocattolo e se addirittura non si tratti di un abbaglio o di un falso allarme del testimone che ha effettuato il primo avvistamento. Secondo quanto raccolto da RomaToday, le ricerche delle forze dell’ordine sono scattate da Via Plinio (luogo dell’avvisamento in zona Prati) ma si estendono per tutti i quartieri limitrofi, San Pietro, Lungotevere, Borgo. Proprio la vicinanza con il Vaticano, nella mattina della consueta Udienza Generale di Papa Francesco, sta rendendo ancora più strette misure di sicurezza e indagini ad ampio raggio per sgombrare ogni possibile sospetto di attacco terroristico o presunto folle gesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori