Incidente stradale/ Milano, moto contro auto: 26enne perde un piede (Ultime notizie oggi, 4 aprile 2017)

- La Redazione

Incidente stradale Torino, un motociclista ha investito un pedone: tre morti. Ultime notizie oggi, 4 aprile 2017 in aggiornamento in tempo reale 

ambulanza_lapresse_2017
Ambulanza (LaPresse)

Ancora un incidente stradale oggi ha visto scontrarsi una moto e un’auto. Lo scontro è avvenuto stamattina a Milano in viale dell’Innovazione. Secondo quanto riportato da MilanoToday un giovane motociclista di 26 anni si è schiantato contro una macchina e nell’impatto ha perso un piede. L’incidente stradale è avvenuto in zona Bicocca verso le otto e mezza di mattina: lo scontro tra l’auto e la moto si è verificato all’incrocio con via Polvani. Non è ancora chiara la dinamica di questo incidente stradale per il quale sono intervenuti gli agenti di polizia locale, oltre al personale sanitario di un’ambulanza e un’automedica del 118. Nello scontro della sua moto con l’auto il motociclista ha subìto l’amputazione di un piede, che forse ha sbattuto contro il cofano della macchina. Il giovane è stato trasportato d’urgenza alla clinica San Giuseppe: il 26enne non è in pericolo di vita ma la prognosi è ancora riservata e i medici tenteranno un’operazione chirurgica per salvare il piede amputato.

Un’altra tragedia sulle strade veronesi: a Pizzoletta è avvenuto oggi uno scontro mortale tra auto e moto. Il tempestivo intervento degli uomini del 118 non è servito a salvare la vita del centauro, che è morto. L’incidente è avvenuto alle 13.30 nel comune di Villafranca: sul posto, oltre all’ambulanza, si è precipitato un elicottero del Suem, ma non c’è stato nulla da fare per il motociclista.  Anche i carabinieri erano presenti sul luogo dell’incidente. Anche a Spoleto è avvenuto un incidente stradale: impatto violento tra un’auto e un mezzo pesante. Il conducente dell’auto è rimasto incastrato tra le lamiere della Toyota, ma è stato liberato dai vigili del fuoco. Le condizioni dell’uomo sono serie: avrebbe riportato un trauma cranico e fratture multiple. La prognosi è riservata. Illeso, invece, l’autotrasportatore. La strada statale è stata chiusa temporaneamente, ma la circolazione è ripresa dopo le operazioni di pulizia.

Un altro incidente stradale mortale si è verificato oggi: a perdere la vita è stata, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, una giovane donna di 34 anni. La donna deceduta in questo incidente stradale si chiamava Manuela Sestu. L’incidente stradale è avvenuto stamattina verso le 7 a Iglesias, in provincia di Carbonia- Iglesias, nel sud della Sardegna. La vittima era alla guida della sua automobile, vicino al raccordo tra la Ss 126 e la Ss 130 al km 54,400 in direzione Carbonia, quando si è ribaltata. Non si conoscono la momento le cause che hanno provocato il ribaltamento e sono in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della Compagnia di Iglesias. In base alle prime ipotesi la macchina avrebbe urtato un muretto sul ciglio della strada per evitare un’altra auto che stava effettuando il sorpasso: le due auto non si sarebbero però urtate e quella guidata dalla 34enne si sarebbe ribaltata sbalzano fuori la donna che non avrebbe avuto la cintura di sicurezza allacciata.

Grave incidente stradale ieri pomeriggio a Torino. Tre persone sono morte, come riporta TorinoToday, dopo che il conducente di una moto su cui viaggiava anche un passeggero, ha investito un pedone. Nello schianto sono deceduti appunto il pedone, il conducente della moto e il passeggero che pare fosse una donna. L’incidente stradale si è verificato in corso Unione Sovietica angolo corso Sebastopoli nel tardo pomeriggio di ieri. Sono stati identificati solo il conducente della moto e il pedone: alla guida della moto c’era Gianmarco Gallo, 33 anni, residente a Torino, mentre il pedone è un cittadino della Muritania di 36 anni, le cui generalità non sono state rese note visto che i familiari non erano stati ancora avvisati del decesso. La passeggera della moto invece non è stata ancora identificata anche se dovrebbe trattarsi di un’amica del figlio del conducente della moto. Secondo una prima ricostruzione della dinamica di questo incidente stradale pare che il pedone fosse appena sceso da un tram della linea 4 e stesse attraversando corso Unione Sovietica quando è stato investito dalla moto: si pensa che il motociclista stesse andando a velocità elevata ma non si sa se il pedone abbia attraversato la strada col semaforo rosso. A causa dell’incidente stradale corso Unione Sovietica è rimasto chiuso al traffico dalle ore 19.50 alle ore 23.20 circa per permettere i rilievi del caso, il recupero delle salme delle tre vittime, la rimozione della moto e la pulizia della carreggiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori