FRATELLI RITROVATI/ Migliori amici e concepiti in vitro: scoprono di avere lo stesso padre (1 maggio)

- Morgan K. Barraco

Fratelli ritrovati, due ragazzi inglesi scoprono di avere lo stesso padre naturale. L’evento è stato possibile grazie alla banca dati in cui hanno partorito le madri

porta_ospedale_pixabay
Ospedale (Pixabay)

Scoperta shock per due migliori amici, che in seguito ad alcune indagini, hanno scoperto di essere fratelli. I due ragazzi inglesi, Jack Bowman e Georgia Bond hanno infatti scoperto di essere figli dello stesso padre, che negli anni ’90 ha donato il suo sperma ad una banca dati. Jack e Georgia, riferiscono al Daily Mail, hanno sempre scherzato sul fatto di essere fratello e sorella, salvo scoprire che è tutto vero. Qualche giorno fa, infatti, i due ragazzi sono riusciti a scoprire la verità risalendo ai dati del donatore, rimasti nela banca dati. “Jack sapeva che aveva avuto una sorella nel 1998”, riferisce la ragazza, ed è facile immaginare la loro felicità nello scoprire di essere fratelli. 

“E’ proprio vero che i miracoli possono avvenire”, continua la giovane, nella speranza di dare un messaggio significativo a tutte le persone concepite con la fecondazione in vitro. Intanto il post dei due neo fratelli è ribalzato in internet, ritwittato migliaia di volte. Una fortuna per i due protagonisti di questa curiosa storia, ma che pone l’accento su un’altra questione. Jake e Georgia sono infatti riusciti a risalire alla verità grazie all’impegno della Human Fertilisation and Embryology Authority, ma non esiste un vero centro ufficiale che permetta alle persone concepite in vitro di risalire alle informazioni sui genitori naturali. L’unico modo, per ora, è affidarsi alla clinica che ha curato il parto. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori