Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: assegno di divorzio, clamorosa sentenza Cassazione (10 maggio 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: (10 maggio 2017). Rifiuti e caso Etruria, scontro tra Pd e M5S. G7 a Taormina, sospeso accordo di Schengen. Juventus in finale di Champions League.

aeroporto_code_aerei_schengen_passeggeri_sciopero_lapresse_2017
Venezia, nebbia e radar fuori uso: caos in aeroporto (LaPresse)

Sentenza destinata a cambiare radicalmente l’istituto del divorzio in Italia, quella rilasciata dalla Cassazione quest’oggi. A determinare il valore dell’assegno di mantenimento non sarà più, come fino a oggi, garantire il livello economico della vita matrimoniale, ma semplicemente il fabbisogno reale della persona affinché sia autosufficiente. Basti pensare al caso Berlusconi, il cui assegno di mantenimento post divorzio è stato calcolato in cifre di decine di milioni di euro, ma se la ex signora Berlusconi può mantenersi da sola, non avrebbe diritto a praticamente nulla. Ecco cosa si legge nella sentenza: “La Prima sezione civile, con la sentenza 11504 pubblicata oggi, ha superato il precedente consolidato orientamento, che collegava la misura dell’assegno al parametro del tenore di vita matrimoniale, indicando come parametro di spettanza dell’assegno, avente natura assistenziale, l’indipendenza o autosufficienza economica dell’ex coniuge che lo richiede”. Questo perché si legge ancora il rapporto si “estingue non solo sul piano personale ma anche su quello economico-patrimoniale”.

Dopo che è nata, medici e genitori hanno capito che la bambina era gravemente malata di una grave patologia genetica. E così l’hanno rifiutata, abbandonata in ospedale perché sì,un padre e una madre dal punto di vista della legge possono fare anche questo. Da sei mesi la piccola si trova all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani dove tutti si prendono cura di lei. Adesso l’hanno anche battezzata, un gesto di grande amore e partecipazione al suo destino, vista la gravità della sua condizione. C’è stata anche una piccola festa organizzata dai dipendenti del reparto e Anna, come è stato deciso di chiamarla. adesso è in stato di adattabilità, se qualcuno volesse farsi avanti e darle il calore di quella famiglia che invece l’ha rifiutata. “Sono questi gesti dal grande valore umano, che rendono la nostra missione unica e che rifondono di tutti i sacrifici di questo mestiere. La passione e l’amore con cui tutti al reparto hanno seguito in questi mesi i soggetti più fragili che vi siano come sono i neonati con gravi malattie, è la conferma come oltre alla grande professionalità abbiano anche grande umanità e solidarietà verso il prossimo”  – ha commentato il commissario straordinario dell’Asp Giovanni Bavetta.

Famiglia rom distrutta nel camper in cui vivevano all’interno del parcheggio di un supermercato in zona Centocelle. Sono morte tre sorelle di 20, 8 e 4 anni, genitori e fratelli si sono salvati. Nel camper vivevano tutti insieme ben tredici persone, due genitori e undici figli. Adesso sono in corso le indagini per capire le ragioni dell’incendio che ha completamente distrutto il mezzo.

Si fa sempre più dura la polemica tra PD e Movimento Cinque Stelle. L’ex direttore del Corriere della Sera, Ferruccio de Bortoli, rivela nel suo ultimo libro “Poteri forti” che l’attuale sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, nel 2015 si rivolse direttamente all’amministratore delegato di Unicredit, Federico Ghizzoni, chiedendogli di considerare una possibile acquisizione di Banca Etruria. Sempre secondo De Bortoli, Ghizzoni avrebbe fatto le sue valutazioni e avrebbe lasciato perdere. La Boschi ha sempre negato di essersi interessata alle vicende della Banca dove il padre era vicepresidente e si difende: “Solo fango, non ho mai chiesto a nessuno di acquistare Banca Etruria. Querelo”. Il M5S con Di Maio sostiene: “È solo una bugiarda, si deve dimettere”. Anche la Lega chiede le dimissioni della Boschi. Il PD parla di attacco vergognoso e di menzogne. Ma tra PD e M5S è scontro anche per il caos rifiuti a Roma. Per Renzi la città versa in condizioni vergognose e il Comune è incapace, ma Grillo ribatte: “È tutta colpa della precedente gestione con la complicità di Mafia Capitale”. Nella zona est di Roma, la situazione è drammatica. Su Facebook, la sindaca Raggi ha spiegato che è al lavoro una task force straordinaria e che in settimana la città tornerà alla normalità con l’apertura 24h degli impianti Ama. Il PD però non ci crede e annuncia che domenica prossima aiuterà a ripulire le strade.

Da domani e per i prossimi 20 giorni saranno ripristinati i controlli alle frontiere italiane in vista del G7 di Taormina e Bari. Non si potrà più circolare liberamente. La decisione è stata presa per motivi di sicurezza. Gli enti di volo invitano i passeggeri a presentarsi in anticipo al check-in. Intanto salgono a 245 i morti tra i migranti nel canale di Sicilia e il Viminale prepara altri 11 centri per i rimpatri oltre a nuove regole per il recupero in mare. Il capo dello Stato, Mattarella,da Buenos Aires ha sollecitato la comunità internazionale a dare risposte soddisfacenti e lungimiranti sul fenomeno della migrazione.

L’ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, prima ha visitato il Cenacolo, poi è stato il protagonista di un incontro sull’innovazione alimentare dove ha tenuto un discorso anti-Trump e in difesa dell’ambiente. Obama ha detto no ai populismi, ha individuato nella mancanza di cibo una delle cause della migrazione e ha insistito per un intervento sui cambiamenti climatici.

La Juventus di Massimiliano Allegri vola a Cardiff dove il 3 giugno 2017 giocherà la finale di Champions League contro la vincente di Atletico Madrid-Real Madrid. I bianconeri ieri sera hanno superato per 2-1 il Monaco di Leandro Jardim. La squadra di Allegri inizia male con l’infortunio di Sami Khedira, ma passa in doppio vantaggio nella prima frazione di gioco con le reti di Mario Mandzukic e Dani Alves. Nella ripresa i bianconeri calano di tensione e subiscono il gol di Mbappè, terzo in tutta la competizione. Ora i bianconeri aspettano il risultato di stasera dove comunque i blancos sono favoriti.

Va in scena stasera la seconda semifinale di Champions League dopo che la Juventus ieri ha strappato il biglietto per Cardiff. I bianconeri aspettano di sapere il risultato di Atletico Madrid-Real Madrid dopo che all’andata al Santiago Bernabeu i blancos hanno vinto col risultato di 3-0 grazie a una splendida tripletta di Cristiano Ronaldo. I ragazzi di Zinedine Zidane sono a un passo dalla qualificazione alla finale, certo poi tutte le partite vanno giocate e spesso le sorprese si trovano dietro l’angolo. Staremo a vedere quello che accadrà con la Juventus che intanto si accomoda in panchina per vedere come andranno le cose.

Nella notte, proprio durante la gara che porta la Juventus in finale di Champions League, è arrivato l’esonero di Stefano Pioli reduce da una lunga serie di sconfitte. Per le ultime tre giornate di Serie A viene promosso nuovamente in prima squadra Stefano Vecchi dopo che questi aveva fatto da traghettatore tra la gestione di Frank de Boer e quella appunto di Stefano Pioli. Il giovane tecnico aveva diretto la squadra prima nel 3-0 contro il Crotone e poi anche in una gara di Europa League per poi lasciare tutto a Pioli di cui ora prende il posto. L’altra novità è l’imminente firma di Walter Sabatini come direttore responsabile dell’area sportiva della Suning.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori