PERIFERIE, INCHIESTA REPORT/ Video, ecco la simulazione della riqualificazione dei quartieri: come cambiano?

- Silvana Palazzo

Periferie, inchiesta Report: “La grande scommessa”, il progetto per la riqualificazione su scala nazionale. Il programma di Raitre trasmetterà le simulazioni e il giudizio dell’UE

periferie_report
Periferie, inchiesta Report

Non solo giornalismo investigativo: la nuova inchiesta di Report, che andrà in onda oggi alle 21.15 su Raitre, si configura come una proposta per il recupero delle periferie cittadine. “La grande scommessa“, questo il titolo del servizio di Michele Bono. Il programma condotto da Sigfrido Ranucci ha modulato una simulazione di un progetto di rigenerazione su scala nazionale, attingendo da esempi di altre parti del mondo. Baltimora, Ottawa e Olanda sono alcuni dei riferimenti positivi utilizzati per il progetto, per il quale sono stati coinvolti attori e investimenti veri. Le periferie sono spesso luoghi di scontro e di sfogo delle intolleranze, ma se venisse migliorata la qualità della vita in quelle zone ne gioverebbe l’intera città. Ed è questa la grande scommessa di Report: l’obiettivo è introdurre nuove attività economiche avanzate per abbattere le differenze. La simulazione è stata presentata da Report alla Commissione Europea, che ha aperto alla possibilità di destinare fondi strutturali. Il portavoce Iakub Adamowicz ha, infatti, giudicato il progetto in linea con i requisiti dell’Unione Europea.

Clicca qui per vedere il video di presentazione dell’inchiesta.

La grande scommessa” di Report: stasera andrà in onda la simulazione di un progetto di rigenerazione delle periferie su scala nazionale. Dalla teoria il programma di Sigfrido Ranucci è passato alla pratica: verranno presentati, infatti, diversi esempi. Laboratori di ricerca sulle plastiche bio originate da scarti vegetali e del caffè attirano investimenti in grado di sviluppare il territorio a livello industriale e di dar vita a startup tra i giovani. C’è, quindi, bisogno di nuove infrastrutture e l’associazione costruttori edili del Lazio si è impegnata a usare metodologie dell’industria 4.0 applicata alle costruzioni per abbattere i costi industriali, garantendo efficienza energetica a livello A+ del costruito. Da qui si innescano diverse opportunità: bar, ristoranti, etc. in grado di far fronte alla richiesta delle nuove attività produttive. Report presenterà anche una proposta per la ristrutturazione di 18 milioni di appartamenti del nostro Paese senza spendere nulla, ma mettendo in moto il settore edilizio. Le risorse verrebbero prese dai 42 miliardi di euro delle bollette per l’energia pagate annualmente dagli italiani. Quando l’appartamento viene reso più efficiente, il risparmio si trasforma in guadagno per le imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori