13ENNE TRAVOLTA DA UN TRENO / Tratta Messina-Catania: indagini in corso, non si esclude ipotesi Blue Whale

- Emanuela Longo

13enne travolta da un treno, ultime news: proseguono le indagini per fare chiarezza sulla tragedia avvenuta sulla tratta Messina-Catania. Nessuna ipotesi esclusa.

binari_treno_operai_ferrovia_lapresse_2017
Lapresse

Non sarebbe ancora chiara la dinamica della tragedia consumatasi ieri pomeriggio sulla tratta ferroviaria Messina-Catania, dove una 13enne è stata travolta e uccisa da un treno. La ragazzina, originaria di Mili Marina, frazione di Messina, per motivi ancora da accertare sarebbe finita sui binari, dove è stata travolta dal treno in corsa, in direzione Catania. L’incredibile morte, come riporta Gazzetta del Sud nella sua edizione online, sarebbe avvenuta poco dopo le 18:00, esattamente lungo la fermata della Metroferrovia. La giovane vittima potrebbe aver avuto accesso ai binari, raggiungendo l’alta banchina dalla quale potrebbe poi essere caduta oppure potrebbe essere scesa volontariamente, magari per un pericoloso gioco poi rivelatosi fatale. Gli inquirenti a tal proposito non escludono alcuna ipotesi ma anzi procedono nel massimo riserbo anche alla luce della vicenda particolarmente delicata. Per tale ragione, dal pomeriggio di ieri ha preso in mano la situazione la Polfer di Messina ma anche la sezione minorile della Squadra Mobile al fine di riscostruire tutti i passaggi chiave dell’ultima giornata della 13enne. La giovane età della vittima e le modalità della sua morte hanno fatto scattare ogni verifica inclusa quella relativa ad una sua possibile adesione al fenomeno della Blue Whale, così tanto citato soprattutto negli ultimi tempi, e che vede finora numerose segnalazioni preoccupanti.

Ciò che è emerso ad oggi è il grande cordoglio dell’intera comunità messinese che si è stretta attorno ai genitori della piccola 13enne travolta dal treno, descritta come una bambina buona, stimata e piena di vita. Nulla, dunque, che potesse presagire una drammatica impudenza né un gioco pericoloso lungo i binari o ancora un tentativo di suicidio andato a segno. Stando alle ultime indiscrezioni, pare che la ragazzina ieri pomeriggio fosse uscita per recarsi in una vicina palestra ma non avrebbe più fatto ritorno a casa, facendo scattare l’allarme della famiglia. Ad accorgersi della drammatica scoperta, alcune persone sedute in un bar poco distante che avrebbero udito il suono di allarme lanciato dal treno diretto a Catania. Non è ancora chiaro se a travolgerla, uccidendola, sia stato proprio questo convoglio o se invece la 13enne fosse stata precedentemente investita da un primo treno proveniente dalla direzione opposta e che non si sarebbe però accorto di nulla.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori