SELVAGGIA LUCARELLI VS RIZZICA/ Pioggia di insulti dal giornalista di SkySport: colpa dl un due di picche?

- Morgan K. Barraco

Selvaggia Lucarelli e Lucio Rizzica si scambiano un botta e risposta su Facebook. Al centro la mano “sfuggita” di Donald Trump da parte della moglie Melania

selvaggia_lucarelli_facebook
Selvaggia Lucarelli (Facebook)

Un botta e risposta sui social apparentemente senza fine, quello fra Selvaggia Lucarelli e Lucio Rizzica, giornalista di SkySport ed “impietoso” nei confronti della collega. L’icona femminile de Il Fatto Quotidiano è stata messa al centro di una filippica su Facebook, a cui ha risposto con un post di simil lunghezza, con la signorilità che la contraddistingue in questi casi. L’antefatto è la famosa mano negata dalla First Lady al marito Donald Trump, in occasione della visita presidenziale a Roma, un argomento gettonato sia fra i giornalisti che fra i blogger di tutto il mondo, che si sono sbizzarriti in molteplici meme e video ironici. Selvaggia Lucarelli ha scritto infatti un articolo su Il Fatto Quotidiano in cui leggeva l’evento collegato ai Trump in modo ridanciano, evidentemente incompreso da Lucio Rizzica, che di contro non ha esitato a puntare il dito contro la collega. Uno scritto pieno di insulti e postato su Facebook, in cui il termine più blando è forse “ipocrita”.

Secondo il giornalista di SkySport, infatti, Selvaggia Lucarelli non si dovrebbe permettere di parlare di fatti di cui non è a conoscenza e che potrebbero nascondere un retroscena ignoto, forse legato alla “mancanza di due botte in aereo” da parte di Donald Trump alla moglie Melania. In pratica quest’ultima potrebbe aver sfuggito la mano del marito solo per una ripicca acida, per un desiderio fisico non appagato. Questa la visione possibilista di Lucio Rizzica, che alla fine ha solo approfittato del trampolino di lancio per balzare armato nei confronti della Lucarelli. Clicca qui per leggere il post di Lucio Rizzica.

“La Selvaggia disprezza il mondo solo perché lo vorrebbe a sua immagina e somiglianza”, sottolinea Lucio Rizzica, accusando la giornalista di essere strapagata per il suo lavoro nella redazione de Il Fatto Quotidiano e avvantaggiata solo perché “gnocca e di sinistra”. Accuse regalate non solo a Selvaggia Lucarelli ma alla stessa Melania Trump, a cui il giornalista sportivo attribuisce una personalità passivo-aggressiva. E aggiunge, forse particolare ben più grave, “Se alcuni uomini perdono la trebisonda ed esplodono è anche perché spesso subiscono le angherie impunite di donnicciuole come la Lucarelli, presuntuose e viziate”.

La risposta di Selvaggia Lucarelli ovviamente non si fa attendere, con un altrettanto post su Facebook, in cui tuttavia la giornalista non si abbassa allo stesso scalino evolutivo del collega, ma sottolinea tutti gli epiteti usati dallo stesso nei suoi confronti, allargando il giro poi a tutto il mondo femminile. L’unico appunto che si legge nello scritto della Lucarelli è un bel “che schifo” come commento alle parole di Rizzica che, sembra, potrebbe essere stato mosso in realtà da – guarda caso come imputa a Melania Trump – un desiderio non appagato. “Naturalmente anni fa il giornalista ci provava con la donnicciuola”, conclude infatti Selvaggia Lucarelli. Clicca qui per leggere il post di Selvaggia Lucarelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori