SVEVA CARDINALE/ Dal matrimonio extralusso ad altre possibili truffe svelate dalle Iene

- Morgan K. Barraco

Sveva Cardinale continua a far parlare di sé: nei giorni scorsi l’ex veggente ha avuto un malore, forse per via dello stress. Spuntano però altri particolari sulla sua vita

paolo_catanzaro_sveva_cardinale_le-iene
Paola Catanzaro, il caso Sveva a Le Iene Show

Continua a far discutere Sveva Cardinale in seguito allo scandalo emerso grazie ad un servizio delle Iene. L’ex veggente pugliese è stata infatti ricoverata per un malore, si ipotizza forse a causa dello stress vissuto grazie all’attenzione mediatica. Intanto, la Armando Curcio Editore, casa editrice con cui ha scelto di pubblicare il suo ultimo libro, ha bloccato il lancio del suo “Non tutte le ciambelle riescono col buco”. Ed ora che di Sveva Cardinale si analizza nel profondo passato e presente, emergono anche nuovi particolari. Appena due anni fa, infatti, Sveva Cardinale, al secolo Paolo Catanzaro, ha celebrato le sue nozze a Ravello con Francesco Rizzo: una cerimonia extra lusso in cui addirittura la vip in erba aveva cambiato tre vestiti.

Ovviamente firmati, tutti Cavalli, come sottolinea un articolo di Alberto Dandolo per Oggi. Dai paggetti in costume dell’800 alla presenza di Enzo Miccio in qualità di wedding planner, fino ai regali che la stessa Sveva Cardinale ha fatto a tutti gli invitati, una cesta con una bottiglia di limocenllo, una macchina fotografica ed un profumo firmato. Senza parlare di Mietta, cantante e amica della sposa, rigorosamente ospite della stessa in un hotel di lusso di Ravello. Il particolare forse più significativo riguarda la donazione richiesta agli invitati in occasione delle nozze. I due sposi infatti avevano rifiutato qualsiasi regalo, preferendo una donazione aperta e destinata, presumibilmente, al Movimento Italiano Transessuali (Mit) di Bologna. 

Una donazione mai arrivata, come sottolineato all’epoca dallo stesso direttivo dell’organizzazione, ma che si va ad aggiungere alla somma delle ipotetiche truffe messe in atto da Sveva Cardinale ad opera di molteplici sventurati. Il servizio delle Iene ha intervistato infatti molti ex compaesani della donna, che hanno denunciato come in epoca precedente alla sua transizione, fossero stati raggirati con la scusa di sedicenti preveggenze e millantati miracoli. Una pista su cui gli inquirenti stanno indagando e che faranno emergere forse altri particolari per ora rimasti nascosti sulla vita di Sveva Cardinale. La stessa aveva partecipato inoltre a La Vita in Diretta alcuni anni fa, trasmissione ora al centro di diverse critiche a causa della mancanza di accertamenti da parte della conduttrice Cristina Parodi ed il suo staff. In tal senso si ricorda quanto accaduto di recente a Paola Perego, che ha vissuto la chiusura del suo programma Parliamone Sabato per un servizio sulle donne dell’est che ha fatto scalpore agli occhi del pubblico italiano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori