TERREMOTO OGGI/ Ingv, ultime scosse: sisma M 2.8 ad Amatrice (30 maggio, ora 18:02)

- Morgan K. Barraco

Terremoto oggi, scossa di 2.0M in provincia di Reggio Emilia. Tempo stabile ovunque, temperature in aumento anche al Sud con picchi al di sopra della norma

terremoto_02_pixabay
Terremoto oggi (Immagine di repertorio, Pixabay)

Un terremoto di magnitudo 2.8 sulla scala Richter si è verificato alle ore 15:08 di oggi, martedì 30 maggio 2017, ad Amatrice, in provincia di Rieti. Il sisma, come riferisce il report diramato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.65 di latitudine e 13.34 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità di 9 km nel sottosuolo. L’elenco dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del sisma è il seguente: Amatrice (RI), Accumoli (RI), Campotosto (AQ), Cortino (TE), Capitignano (AQ), Arquata del Tronto (AP), Acquasanta Terme (AP), Cittareale (RI), Montereale (AQ), Crognaleto (TE), Rocca Santa Maria (TE), Valle Castellana (TE) e Fano Adriano (TE). Il movimento tellurico, avvertito distintamente dalla popolazione, non ha causato fortunatamente alcun danno a cose o persone. (agg. di Dario D’Angelo)

Un terremoto di magnitudo 2.3 sulla scala Richter è andato in scena alle ore 12:47 poco a largo della costa Calabra sud occidentale. Il sisma, come riferito dal report dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 38.7 di latitudine e 15.96 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 49 km. L’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del terremoto comprende: Zambrone (VV), Parghelia (VV), Zaccanopoli (VV), Zungri (VV), Drapia (VV), Tropea (VV), Briatico (VV), Cessaniti (VV), Spilinga (VV), Filandari (VV), Ionari (VV), Ricadi (VV), Rombiolo (VV), San Costantino Calabro (VV), Vibo Valentia (VV), San Gregorio d’Ippona (VV), Mileto (VV), Joppolo (VV), Stefanaconi (VV), Francica (VV), San Calogero (VV), Sant’Onofrio (VV), Limbadi (VV), Pizzo (VV) e Nicotera (VV). (agg. di Dario D’Angelo)

Un terremoto di magnitudo 2.5 sulla scala Richter si è verificato ad Ussita, in provincia di Macerata, alle ore 10:26 di oggi, martedì 30 maggio 2017. Il sisma, come riferito dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.95 di latitudine e 13.14 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 8 km. Questo l’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico che ha avuto luogo nel pieno centro di Ussita: Visso (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Bolognola (MC), Acquacanina (MC), Fiastra (MC), Fiordimonte (MC), Preci (PG), Monte Cavallo (MC), Pieve Torina (MC), Pievebovigliana (MC), Montemonaco (AP), Sarnano (MC), Montefortino (FM), Muccia (MC), Norcia (PG), Amandola (FM), Sellano (PG) e Montegallo (AP). (agg. di Dario D’Angelo)

Un terremoto di magnitudo 2.9 sulla scala Richter è stato registrato dalle apparecchiature dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) alle 7:45 di oggi al largo del Canale di Sicilia Meridionale. Il sisma, che ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 36.22 di latitudine e 12.76 di longitudine, ha fatto segnare il proprio ipocentro ad una profondità nel sottosuolo di 10 km ma non è stata avvertita dalla popolazione sicula. Prima ancora, per la precisione alle ore 7:32, un terremoto di M 2.1 sulla scala Richter era andato in scena ad Amatrice, in provincia di Rieti, con epicentro localizzato a latitudine 42.64 e longitudine 13.31, e ipocentro individuato a 12 km di profondità. Questo l’elenco completo dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del terremoto: Amatrice (RI), Accumoli (RI), Campotosto (AQ), Cittareale (RI), Capitignano (AQ), Montereale (AQ), Arquata del Tronto (AP), Cortino (TE), Acquasante Terme (AP), Crognaleto (TE), Rocca Santa Maria (TE) e Valle Castellana (TE). (agg. di Dario D’Angelo)

Trema la Turchia a causa di un sisma di 3.6M, individuato alle 00:28 di oggi, martedì 30 maggio 2017. I sismografi hanno individuato l’epicentro a latitudine 38.73 e longitudine 37.79, ipocentro a 7 km di profondità. Alle 00:24 è stata colpita invece l’isola Valparaiso, in Cile, da un sisma di 3.8M. L’epicentro è stato localizzato a latitudine 32.96 e longitudine 72.96, ipocentro a 24 km di profondità. Gli ultimi movimenti tellurici in Italia risalgono invece alla giornata di ieri, quando alle 22:20 è stata colpita la provincia di Reggio Emilia da una scossa di 2.0M. Il Centro Nazionale Terremoti ha rilevato l’epicentro a latitudine 44.39 e longitudine 10.46, ipocentro a 19 km di profondità. Interessati Villa Minozzo, Castelnovo ne’ Monti, Toano, Carpineti, Ventasso, Frassinoro, Montefiorino, Casina, Vetto, Baiso, Palagano e Prignano sulla Secchia.

La giornata di oggi vedrà la temperatura in Italia aumentare ancora di più i valori delle minime e le massime. L’Anticiclone africano, attivo in modo importante nei prossimi giorni, sta infatti già colpendo il nostro territorio con una massa di aria bollente, con provenienza Sahara. Il caldo presente in tutte le regioni italiane sarà quindi tipicamente estivo, dato che in molti casi i valori supereranno di 4-6°C la media prevista per questa stagione. Le previsioni del tempo rivelano inoltre che anche il Sud, soggetto all’alta pressione in questi ultimi giorni, beneficerà dell’Anticiclone e potrà avvicinarsi alla stabilità atmosferica presente nel resto dello Stivale. Secondo le previsioni di Meteo.it, la giornata di oggi sarà calda e soleggiata, ma è possibile che si verifichino nuvole locali sui rilievi e Alpi, così come temporali sul Trentino Alto Adige. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori