Morte di Lady Diana / La scoperta shock dall’ultimo libro: l’auto dell’incidente era da rottamare

- Anna Montesano

Morte di Lady Diana, arriva una nuova scoperta shock dall’ultimo libro: l’auto dell’incidente era da rottamare! Parlano Pascal Rostain, Jean-Michel Caradech e Bruno Mouron

Lady_Diana_foto
Lady Diana

Morte di Lady Diana, arriva una nuova scoperta shock dall’ultimo libro: l’auto dell’incidente era da rottamare! – Nuovi dati emergono sulla morte di Lady Diana che riguardano nel particolare l’auto dell’incidente, il fotografo Pascal Rostain, assieme ai giornalisti Jean-Michel Caradech e Bruno Mouron, ha scritto il libro “Chi ha ucciso Lady Di?” nel quale si legge che l’auto in questione sarebbe stata da rottamare. La certezza di tale dato deriva dal fatto che i tre autori del libro hanno rintracciato e interrogato sulla questione l’ex proprietario di quella automobile, il signor Eric Bousquet, direttore di un’agenzia di pubblicità. Da questo colloquio nasce la conclusione di Rostain, che in una recente intervista infatti dichiara: “Quell’auto era del Ritz ed era un relitto non avrebbe mai dovuto circolare. Ebbe un primo incidente, pesava diverse tonnellate e sarebbe stata da rottamare”.

Ma non è tutto perchè nel libro si parla anche di un testimone che, due mesi prima dell’incidente, avrebbe detto al direttore dell’hotel Ritz: “questa macchina bisogna distruggerla. Oltre i 60 km orari è fuori controllo”. Dichiarazioni e constatazione che inevitabilmente potrebbero rimettere in gioco la responsabilità dell’hotel Ritz, di proprietà di Mohamed Al Fayed, padre del defunto compagno di Lady Diana, che nonostante le condizioni precarie del veicolo ha continuato a far circolare l’auto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori