PREVISIONI METEO/ Caldo estivo, ma attenzione ai temporali (ultime notizie oggi, 31 maggio 2017)

- Matteo Fantozzi

Allerta meteo, previsioni del tempo e maltempo: oggi, 31 maggio 2017. Caldo estivo, ma attenzione ai temporali. Per il ponte del 2 giugno arriva Scipione che porta temporali.

meteo_nuvole_1_lapresse_2017
Meteo Pasqua e Pasquetta - La Presse

Il ponte del 2 giugno ormai è alle porte con milioni di italiani che rimarranno a casa per tre giorni da venerdì a domenica godendosi questa opportunità per riposarsi. Le previsioni del tempo però non saranno del tutto benevole e qualcuno dovrà anche rinunciare alle giornate al mare che si sarebbe aspettato di passare. Intanto la situazione più importante da evidenziare è quella che ci porta all’arrivo di Scipione che prenderà il posto dell’anticiclone Hannibal e sarà meno caldo ma comunque porterà le temperature alle medie stagionali. Il flusso atlantico porterà però anche a qualche precipitazioni di troppo sull’arco delle Alpi con tutto il nord rigettato d’improvviso alla situazione che avevamo vissuto fino a un mese fa. C’è da dire poi che nonostante le piogge l’aria non è destinata a raffreddarsi più di tanto con il caldo che tornerà prepotente però solo all’inizio della prossima settimana.

Le previsioni del tempo per quanto riguarda la giornata di oggi, mercoledì 31 maggio 2017, ci parlano ancora di cielo limpido e con temperature molto elevate. Basti pensare che le minime che vedremo in mattinata saranno sui diciotto gradi di Perugia e Campobasso, mentre le massime si spingeranno addirittura a trentatré gradi in provincia di Bolzano e Bologna. Il cielo sarà limpido un po’ ovunque anche se ci saranno due situazioni pronte a far esplodere temporali fuori stagione. Per quanto riguarda la prima mattina la pioggia cadrà copiosa in Friuli Venezia Giulia, mentre nel pomeriggio la situazione precipiterà nell’entroterra abruzzese dove vedremo un vero e proprio temporale. Leggeri rovesci comunque saranno presenti nel pomeriggio anche su Trentino Alto Adige, Veneto e Valle d’Aosta anche se in quantità molto minori di quanto accadrà al centro. Le correnti, così come i venti, si muoveranno da sud verso nord-ovest senza portare problemi rilevanti e che possano portare a delle preoccupazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori