INCENDIO A.E. CURTA LEINÌ/ Video, Torino fabbrica di polistirolo in fiamme: illesi due operai

- Silvana Palazzo

Incendio A.E. Curta di Leinì: scintille sul polistirolo, fabbrica in fiamme. Illesi due operai. Il sindaco Gabriella Leone chiede l’intervento dell’Arpa: sostanze tossiche nell’aria?

incendio_vigili_fuoco_pompe_fiamme_lapresse_2017
Vigili del fuoco (LaPresse)
Pubblicità

Tempo di incendi in Italia: dopo quello di Pomezia, ne è scoppiato uno a Leinì. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco per domarlo: sono, infatti, in corso le operazioni. L’incendio è scoppiato in una fabbrica di materiale plastico nel primo pomeriggio ed è di vaste proporzioni: imponente, infatti, la colonna di fumo nero. Oltre ai carabinieri e numerose squadre di vigili del fuoco di Torino, sono intervenuti anche i volontari di diversi distaccamenti della zona. L’azienda dove è scoppiato l’incendio si occupa di lavorazioni in polistirolo: si tratta della A.E. Curta, che ha sede in via De Gasperi 27. Nessun ferito: illesi i due operai che si trovavano in fabbrica quando è scoppiato l’incendio.

Pubblicità

Anche in questo caso è stato chiesto l’intervento dell’Arpa, che dovrà accertare la qualità dell’aria e l’eventuale tossicità della nube nera, visibile addirittura da Torino. Il fumo denso e nero che sta avvolgendo la zona ha indotto la sindaca, Gabriella Leone, a sollecitare l’Arpa: c’è il timore che con l’incendio possano propagarsi nell’aria anche sostanze tossiche. Stando a quanto riportato da Repubblica.it, l’incendio è scoppiato mentre un operaio stava utilizzando un flessibile: le scintille generate dall’attrezzo sono finite sul polistirolo, che è facilmente infiammabile. Da lì è scoppiato l’incendio che si è poi propagato verso i macchinari dell’azienda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori