AUTOSTRADE / Bollettino traffico e viabilità: un morto in A22 (ultime notizie, oggi 9 maggio 2017)

- Matteo Fantozzi

Autostrade, bollettino traffico, situazione e info: Ultime notizie in tempo reale, oggi 9 maggio 2017 sulla viabilità. Un morto in A22, bruttissimo incidente con tragiche conseguenze.

traffico_autostrade_1_lapresse_2017
(LaPresse)

Purtroppo per quanto riguarda le autostrade italiane si deve parlare anche di cronaca con un bruttissimo incidente nella giornata di ieri che ha portato a un morto e due feriti. Come racconta TgVerona.it il tutto è accaduto sull’A22 del Brennero al chilometro 239 sulla carreggiata nord. Nell’incidente sono stati coinvolti dei mezzi pesanti ed è stata disposta la chiusura immediata del casello di Nogarole Rocca in direzione nord. La polizia stradale è intervenuta sul posto dell’impatto, mentre i feriti sono stati portati all’ospedale direttamente in elicottero. Purtroppo il triste epilogo ci porta a sottolineare che è la venticinquesima vittima per incidenti che avvengono attorno a Verona dall’inizio del 2017. Non sono al momento note le generalità della persona che ha perso la vita.

Nella notte i lavori hanno portato a dei rallentamenti inevitabili sulle autostrade italiane. Il sito istituzionale Autostrade.it ci parla di ben due chilometri tra Nodo A22/A4 Torino-Trieste e Nogarole Rocca proprio per lavori in corso. Una situazione che ha invitato molti a cambiare tragitto per raggiungere la destinazione prefissata. Il consiglio è quello di andare a controllare il portale, aggiornato in tempo reale, se si dovrà affrontare proprio quel tratto per capire come sarà la situazione nelle prime ore di questa mattina. Di certo queste situazioni sono più che consuete di notte quando si preferisce effettuare dei lavori per evitare che vadano a influenzare la viabilità durante le ore della giornata. Sicuramente però la solita efficenza degli addetti ai lavori renderà oggi tutto più facile e non ci saranno complicazioni legate al traffico in questo punto specifico almeno per questo motivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori