Incendio a Roma / Autodemolitore in fiamme a Battistini, la nube nera era tossica? La paura dei residenti

- Matteo Fantozzi

Incendio a Roma, un autodemolitore va in fiamme in zona Battistini e tre palazzi vengono di corsa evacuati per evitare problemi ulteriori. Gli abitanti avvertono scoppi e il traffico…

incendio_vigili_fuoco_pompe_fiamme_lapresse_2017
Fuga di gas a Milano (LaPresse)

L’incendio che ha interessato un autodemolitore a Roma sta provocando un’ondata di dubbi nei residenti, anche delle aree limitrofe. Nonostante non ci siano stati feriti, i cittadini sono infatti preoccupati per via della colonna di fumo nero che si è estesa sulla zona Ovest della Capitale. Secondo le prime ricostruzioni, sembra che l’incendio sia partito da alcune macchine che si trovavano all’interno dello sfasciacarrozze. inizialmente da un unico mezzo posto al centro dell’area e con conseguente esplosione dei mezzi vicini. Come sottolinea Rai News, l’Arpa è già al lavoro per fare le opportune verifiche ed appurare che la nube sprigionata dall’esplosione non presenti emissioni dannose che potrebbero provocare altre tragiche conseguenze. Al momento del boato, i residenti dell’area hanno inoltre provveduto a chiudere immediatamente le finestre per evitare di respirare il fumo. [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

La situazione dell’autodemolitore in fiamme a Battistini ha lanciato un’allarme che ha portato sul posto anche il Sindaco di Roma Virginia Raggi. Come riporta la versione online della Repubblica sarebbe arrivata sul posto alle ore 19.30 insieme all’assessore all’ambiente Pinuccia Montanari. L’assessore ha sottolineato: “Entro il trenta giugno firmeremo una delibera per far sì che luoghi come questo cessino di operare nei centri abitati se non sono a norma”. Nell’incendio hanno preso fuoco delle piante di un attico che si trova nel palazzo posto in via Sisto V, con le fiamme che hanno invaso l’appartamento antistante. Per fortuna però non ci sono stati dei feriti. Il quartiere però è stato avvolto da una grande nube nera che rischia di portare a dei problemi anche di inquinamento sui quali ovviamente si sta lavorando rapidamente per evitare che le conseguenze diventino assai importanti.

È allarme a Roma in zona Battistini dove c’è stato un incendio di un autodemolitore che ha costretto tre palazzi ad essere evacuati come riportato dall’edizione online di Repubblica. L’incendio è divampato nel pomeriggio attorno alle ore diciassette nell’autodemolitore Petrini che avrebbe dovuto chiudere dieci anni fa, cosa che sicuramente ha lanciato tantissime polemiche. Un residente poi ha sottolineato come le fiamme siano divampate dall’auto di uno dei proprietari in questione. Tantissime le esplosioni che sono state avvertite e hanno portato a dei provvedimenti importanti con l’arrivo immediato sul posto di due squadre dei vigili del fuoco con due autobotti oltre al carroschiuma. Insieme a questi si sono presentati sul posto anche carabinieri e polizia. Per fortuna non ci sono stati dei feriti e la situazione sembra essere sotto controllo anche se la paura è stata veramente tanta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori