SCIOPERO TRENI E MEZZI/ Oggi e venerdì 15-16 giugno, Trenitalia, Atm: Alitalia e aerei ko (ultime notizie)

- Niccolò Magnani

Sciopero treni e mezzi, oggi 15 giugno e domani 16 giugno: Trenitalia, Trenord, Atm, Atac, trasporti pubblici nazionali. Ultime notizie, info e orari per proteste a Milano, Roma e Napoli

sciopero_treni_lapresse_2017
Lapresse

Sciopero dei mezzi pubblici, dei treni ma anche del settore aereo: il venerdì nero si avvicina e tra qualche ora scatterà in anticipo la protesta dei lavoratori per il settore ferroviario, ma anche per Alitalia e altre compagnie che operano in Italia le prossime ore saranno sotto l’occhio dei ciclone. «Lo sciopero riguarda tutti i lavoratori comparto aereo, aeroportuale, per 24 ore; il personale navigante gruppo Alitalia-Sai, per quattro ore, dalle 10 alle 14; il personale navigante e di terra delle compagnie aeree operanti in Italia, per 14 ore dalle 10 alla mezzanotte», si legge nei comunicati esposti dall’Enac che ha anche attivato un piano straordinario per poter evitare il maggior danno possibile ai passeggeri di domani. «Per limitare i disagi e riproteggere il maggior numero di passeggeri, Alitalia ha attivato un piano straordinario, essendo stata costretta a cancellare diversi voli nazionali e internazionali programmati per la giornata di venerdì 16 giugno, oltre ad alcuni collegamenti nella mattina del 17 giugno», spiega l’ex compagnia di bandiera. Voli garantite con le solite fasce tra le 7 e le 10 e tra le 18 e le 21.

Mentre si attende la maxi giornata di disagi per domani 16 giugno, con lo sciopero dei mezzi pubblici e dei treni in tutta Italia, già da oggi gli utenti e passeggeri potranno ravvisare i primi problemi: dalle ore 21.00 di giovedì 15 alle ore 21.00 di venerdì 16 giugno 2017 è stato indetto uno sciopero nazionale del personale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane eccetto le regioni Piemonte e Valle d’Aosta. Non solo Trenitalia, ma anche Trenord e Italo sono coinvolti nello sciopero di 24 ore indetto dai sindacati di base per protestare contro le privatizzazioni nel settore trasporti: in primis va ricordato che le Frecce saranno regolari per tutto il tempo dello sciopero, mentre i maggiori disagi si avranno con i treni regionali. Secondo quanto riporta Fs, «Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00. Si prevede inoltre l’effettuazione di ulteriori servizi, con particolare attenzione alle relazioni a maggiore traffico viaggiatori».

Sarà inoltre garantito il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il servizio “Leonardo Express” o con autobus sostitutivi: a questo link specifico si possono trovare tutti i programmi di circolazione per la giornata di oggi e quella di domani, con i treni già certi di essere cancellati. Nella giornata di domani invece saranno anche le città più importanti ad essere coinvolti dalla protesta a macchia d’olio dei trasporti pubblici: Atm a Milano, Atac a Roma, e poi ancora Firenze, Bologna, Torino e Napoli. Insomma, l’ennesimo e forse l’ultimo prima dell’estate, venerdì nero per i mezzi e gli spostamenti in tutta Italia (clicca qui per le info e gli orari precisi).

Non solo a Milano e Roma, ma anche Napoli e tutta Italia la giornata di venerdì 16 giugno verrà ricordata come un duro colpo per gli utenti e i passeggeri che vorranno semplicemente “viaggiare” nella giornata di venerdì. Sciopero generale anche per l’Anm inizierà alle ore 11 e terminerà alle ore 15, anche se non sono garantite partenze  negli ultimi 30 minuti prima dell’inizio dell’agitazione e nei 30 minuti successivi alla sua conclusione. Stando a quanto riporta il Comune di Napoli, coinvolte nella protesta saranno anche la linea 1 della Metro e tutte le Funicolari, con questi orari: «Metro 1 ultima corsa da Piscinola alle 10:26 e da Garibaldi alle 10:30, prima corsa post sciopero rispettivamente alle 15:32 e alle 16:12; Funicolari ultima corsa alle ore 10:50 e prima corsa post alle 15:10», spiega l’Anm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori