ISCHIA, NAVE MEDMAR CONTRO BANCHINA A CASAMICCIOLA/ 50 feriti, i passeggeri:”Credevamo fosse un attentato”

- Silvana Palazzo

Nave sbatte contro banchina a Ischia: feriti 50 passeggeri. Guasto o errore umano? Le ultime notizie e gli aggiornamenti sull’incidente della Maria Buono, della compagnia privata Medmar

medmar_maria_buono_facebook
Maria Buono, nave della compagnia privata Medmar (da Facebook)

I passeggeri della Nave “Maria Buono” della compagnia Medmar, protagonista di un incidente mentre stava rientrando nel porto di Casamicciola, al momento dell’urto con la banchina hanno pensato ad un attentato. Lo hanno confermato a Rai News diverse persone, che all’unisono hanno dichiarato:”Per un attimo abbiamo temuto fosse un attentato perché l’impatto è stato forte, poi il panico a bordo tra i passeggeri ha fatto il resto”. Subito dopo lo scontro con la banchina, sulla nave – racconta una passeggera – ha regnato il caos:”C’e’ stato il panico totale a bordo. A un certo punto abbiamo visto dai finestrini che la nave, seppur giunta in porto, non rallentava la sua corsa nella retromarcia e non è stato difficile capire che stava andando a sbattere contro la banchina. Dopo l’impatto sono volate sedie, i passeggeri atterriti sono finiti addosso ad altri passeggeri, io sono finita sotto ad altri atterriti, è stato il panico”. Il bilancio, in continuo aumento, è attualmente di 50 feriti. (agg. di Dario D’Angelo)

Incidente navale a Ischia: la “Maria Buono” durante la manovra di attracco è andata a sbattere contro la banchina. I passeggeri che stavano aspettando di sbarcare sono caduti dalla nave della compagnia privata Medmar nel porto di Casamicciola. Molti hanno riportato ferite lievi, come contusioni ed escoriazioni. Il bilancio però è provvisorio, perché il numero dei passeggeri finiti al pronto soccorso dell’ospedale Rizzoli di Ischia sta aumentando di ora in ora: per il momento sono 50. Lo ha comunicato il direttore dell’ospedale, Roberto Capuano, che sta coordinando i sanitari. L’afflusso al pronto soccorso è continuo, ma – come specificato dal direttore sanitario – «si tratta di traumi minori, leggere contusioni e anche soggetti per stati d’ansia». Una donna, invece, è stata soccorsa con ambulanza: ha riportato un lieve trauma cervicale.

Ora sono in corso accertamenti tecnici sulla nave, fermata dalla Capitaneria di Porto. La Guardia Costiera ha transennato l’area, interdetto l’ingresso e impedito la partenza della nave. I militari, coordinati dal tenente di vascello Alessio De Angelis, stanno aspettando i risultati dell’ispezione dei tecnici del Registro italiano navale (Rina), i quali sono giunti da Napoli in seguito all’apertura dell’inchiesta amministrativa. Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, l’imbarcazione ha eseguito la manovra di abbrivio alla banchina troppo velocemente, ma non si può ancora stabilire se per un guasto tecnico o un errore umano. Tra poco la Maria Buono lascerà il porto di Casamicciola per andare in cantiere, dove verrà riparata.

L’incidente è avvenuto a quasi un giorno di distanza da quello di Portofino, dove uno yacht di lusso lungo circa 50 metri ha sbagliato manovra all’interno del porticciolo, investendo una dozzina di barche ormeggiate nell’area di sosta e provocando danni importanti. Fortunatamente, però, non c’erano persone a bordo delle barche. Gommoni e imbarcazioni degli ormeggiatori e della capitaneria sono intervenuti per aiutare lo yacht a portare a termine la manovra senza provocare ulteriori danni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori