Terremoto oggi/ Ingv, ultime scosse: sisma M 2.0 in provincia di Macerata (18 giugno 2017, ora 10.29)

- Matteo Fantozzi

Terremoto Oggi Marche, sciame sismico in provincia di Macerata secondo i dati INGV in tempo reale di oggi 17 giugno 2017. Ultime notizie e aggiornamenti in diretta sui fenomeni sismici.

terremoto_aquila_1_soccorso__lapresse_2009
6 aprile 2009: si scava tra le macerie (LaPresse)

Scossa di terremoto questa mattina in provincia di Macerata, nella zona di Monte Cavallo. La scossa è stata di M 2.0 con epicentro a 3 km da Montecavallo ed ipocentro a 7 km di profondità, come registrato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). La scossa è stata comunque di lieve entità e non sono stati segnalati danni a persone o cose. Nella zona entro 10 km dall’epicentro del sisma si trovano i comuni di Monte Cavallo, Visso, Pieve Torina, Fiordimonte ed Ussita, tutti della provincia di Macerata. Nella zona entro 20 km dall’epicentro si trovano i comuni di Pievebovigliana, Preci, Muccia, Fiastra, Serravalle di Chienti, Sellano, Acquacanina, Castelsantangelo sul Nera, Bolognola, Camerino e Cerreto di Spoleto, tra le province di Macerata e Perugia. (agg. di Fabio Belli)

Un terremoto di magnitudo 3.3 sulla scala Richter è andato in scena pochi minuti fa nel Mar Adriatico Centrale. Il sisma, secondo il report pubblicato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.48 di latitudine e 15.11 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 5 km. Il movimento tellurico, vista la distanza dell’epicentro dalla costa, non ha provocato alcun danno a cose e/o persone. Questa la distanza dei comuni più vicini all’origine del terremoto con popolazione superiore ai 50.000 abitanti: Pescara (distante 74 km), Chieti e Montesilvano (lontani entrambi 79 km) e San Severo (collocato a 91 km dall’epicentro). Nel frattempo segnaliamo la presenza di uno sciame sismico in mare aperto nei pressi della costa turca con picco massimo a M 5.0 alle ore 21:50. (agg. di Dario D’Angelo)

Alle ore 18.28 si è verificata un’altra scossa di terremoto in provincia di Macerata a nove chilometri sud-ovest da Serravalle di Chienti. Il sisma è stato di 2.0 Magnitudo e si è verificato, come riportato dall’Istituto Geofisica e Vulcanologia Italiana, alle seguenti coordinate: 43.02 latitudine e 12.86 longitudine. L’ipocentro è stato rilevato invece a otto chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro della scossa: Serravalle di Chienti (MC); Valtopina (PG); Monte Cavallo (MC); Nocera Umbra (PG); Foligno (PG); Sellano (PG); Pieve Torina (MC); Spello (PG); Sefro (MC); Muccia (MC); Trevi (PG); Fiordimonte (MC); Pievebovigliana (MC) e Fiuminata (MC). (agg. di Matteo Fantozzi)

C’è stata un’altra scossa di terremoto in provincia di Macerata nelle Marche dove da giorni si sta vivendo un altro sciame sismico. La scossa si è verificata, secondo l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia Italiana, alle seguenti coordinate: 43.01 latitudine, 13.13 longitudine. L’ipocentro invece è stato rilevato a otto chilometri di profondità dalla superficie terrestre. L’intensità è stata di 1.8 Magnitudo mentre l’ipocentro è stato rilevato a otto chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Andiamo a vedere da vicino i comuni situati a venti chilometri dall’epicentro del terremoto: Fiastra (MC); Fiordimonte (MC);  Acquacanina (MC); Pievebovigliana (MC); Pieve Torina (MC); Ussita (MC); Bolognola (MC); Visso (MC);Monte Cavallo (MC); Muccia (MC); Castelsantangelo sul Nera (MC); Sarnano (MC); Camerino (MC); Cessapalombo (MC); Serravalle di Chienti (MC); Preci (PG); Caldarola (MC); Camporotondo di Fiastrone (MC); Gualdo (MC); San Ginesio (MC); Amandola (FM); Montefortino (FM); Serrapetrona (MC) e Belforte del Chienti (MC). (agg. di Matteo Fantozzi)

Un terremoto di magnitudo 2.5 sulla scala Richter si è verificato alle ore 7:04 di oggi, sabato 17 giugno 2017, a Fiordimonte, in provincia di Macerata. Come riportato dall’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), il sisma ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 43.04 di latitudine e 13.09 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 9 km. L’elenco completo dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico è il seguente: Fiordimonte (MC), Pievebovigliana (MC), Pieve Torina (MC), Fiastra (MC), Muccia (MC), Acquacanina (MC), Monte Cavallo (MC), Camerino (MC) Ussita (MC), Serravalle di Chienti (MC), Visso (MC), Bolognola (MC), Caldarola (MC), Cessapalombo (MC), Sefro (MC), Castelsantangelo sul Nera (MC), Serrapetrona (MC), Sarnano (MC), Pioraco (MC), Camporotondo di Fiastrone (MC), Belforte del Chienti (MC), Preci (PG) e Castelraimondo (MC). (agg. di Dario D’Angelo)

Nella notte l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia ha segnalato un leggerissimo sciame sismico in provincia di Macerata nelle Marche. Si sono verificate ben sei scosse dalle ore 22.37 fino alle 23.38 precisamente vicino ai seguenti comuni: Monte Cavallo, Castangelo sul Nera, Fiordimonte, Pieve Torina e Cessapalombo. Con poche variazioni i terremoti si sono verificati un po’ tutti attorno alle stesse coordinate: 43.05 latitudine, 13.11 longitudine. L’ipocentro invece è stato individuato tra gli otto e i sedici chilometri dalla superficie terrestre. Ecco indicativamente i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro della scossa: Cessapalombo (MC); Caldarola (MC); Camporotondo di Fiastrone (MC); Belforte del Chienti (MC); San Ginesio (MC); Serrapetrona (MC); Acquacanina (MC); Fiastra (MC); Sarnano (MC); Gualdo (MC); Pievebovigliana (MC); Bolognola (MC); Camerino (MC); Fiordimonte (MC); Tolentino (MC); Ripe San Ginesio (MC); Colmurano (MC); Muccia (MC); San Severino Marche (MC); Sant’Angelo in Pontano (MC); Pieve Torina (MC); Urbisaglia (MC); Castelraimondo (MC); Loro Piceno (MC); Penna San Giovanni (MC); Amandola (FM); Ussita (MC); Gagliole (MC) e Monte San Martino (MC).

C’è stato un terremoto nella serata di ieri in provincia di Perugia in Umbria. L’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia ha riportato come la scossa si sia verificata alle ore 22.31 a 3 chilometri ovest da Norcia per un’intensità di 1.3 Magnitudo. La scossa si è verificata alle seguenti coordinate: 42.80 latitudine, 13.06 longitudine. L’ipocentro invece è stato rilevato a undici chilometri di profondità dalla superficie terrestre. Andiamo a vedere i comuni nel raggio di venti chilometri dall’epicentro: Norcia (PG); Preci (PG); Cascia (PG); Cerreto di Spoleto (PG); Castelsantangelo sul Nera (MC); Poggiodomo (PG); Sellano (PG); Visso (MC); Vallo di Nera (PG); Ussita (MC); Monteleone di Spoleto (PG); Sant’Anatolia di Narco (PG); Accumoli (RI) e Arquata del Tronto (AP).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori