PICCHIATO E ABBANDONATO SOTTO UN PONTE/ Palermo, 25enne in coma: operazioni di identificazione in corso

- Emanuela Longo

Picchiato e abbandonato sotto un ponte, ultime news: tragico ritrovamento nella notte a Palermo. Il 25enne in gravissime condizioni, ricoverato in coma farmacologico.

ambulanza_pixabay_2017
Immagine di repertorio

Terribile ritrovamento, la scorsa notte a Palermo, da parte dei sanitari del 118 i quali, accorsi sotto al ponte di via Giafar, hanno rinvenuto un ragazzo di 25 anni picchiato a sangue e abbandonato. Il giovane, come riporta l’edizione online del quotidiano Corriere del Mezzogiorno, è stato trovato in condizioni drammatiche ma in assenza di documenti di identità, motivo per il quale non sarebbe ancora stato identificato. Attualmente il 25enne si troverebbe ricoverato presso l’ospedale Civico del capoluogo siciliano, in coma farmacologico. Su drammatico pestaggio a scapito del ragazzo sono in corso le indagini al fine di fare chiarezza su movente e dinamiche dell’accaduto. Al momento, però, a destare non poca preoccupazione sono le condizioni di salute della vittima, che secondo i sanitari apparirebbero gravissime. Si parla nello specifico di diverse fratture, lividi e lesioni su tutto il corpo, compreso al volto che appare completamente tumefatto. La situazione appare grave soprattutto in merito alle lesioni riportate alla milza e ad un occhio.

Secondo le prime indiscrezioni, nessuno nei pressi del ritrovamento, in via Giafar a Palermo, nel quartiere Brancaccio si sarebbe accorto di nulla. Non si esclude dunque che il pestaggio a sangue sia avvenuto in una zona distante per poi abbandonare il 25enne, ormai privo di sensi sotto il ponte. Nel medesimo luogo del ritrovamento, solo lo scorso maggio era stata abbandonata una donna dopo essere stata vittima di violenza. Al momento, dunque, proseguono le operazioni delle forze dell’ordine al fine di identificare il giovane ricoverato in gravissime condizioni. Secondo quanto riferisce AdnKronos, la segnalazione sarebbe partita da qualcuno che avrebbe allertato telefonicamente il 118 avvertendolo della presenza del giovane ferito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori