Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Immigrati, l’Ue vuole sostenere l’Italia (30 giugno 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: (30 giugno 2017). La Ue vuole sostenere l’Italia. Tensione a Milano tra Casa Pound e i centri sociali. Vigile uccide il comandate poi si toglie la vita.

caserma_polizia_scontri_sgomberi_g8_lapresse_2017
Genova, indagato poliziotto (LaPresse)

È stato direttamente il presidente della commissione europea Jean Claude Juncker, a dare il giusto credito alla richiesta del nostro paese, richiesta che chiede un maggiore impegno dei partner europei, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei flussi migratori. La richieste presentata formalmente ieri ha avuto dei buoni riscontri da parte di tutti i grandi dell’unione, con forse il solo Macron a tenersi defilato per conto di quella Francia che mal vede l’accettazione dei clandestini. Tutti gli altri leader hanno lasciato intendere che devono essere rivalutate le politiche migratorie, politiche che fino adesso hanno lasciato il nostro paese in balia dei continui sbarchi di migranti, in tale contesto la nostra nazione è stata definita “eroica” finanche dal cancelliere tedesco Angela Merkel.

Una protesta politica che si stava trasformando in una e vera propria rissa all’interno del consiglio comunale. L’episodio è avvenuto oggi durante la seduta del consiglio comunale, allorquando una ventina di appartenenti a Casa Pound, una organizzazione di estrema destra, ha inscenato una protesta per chiedere le dimissioni del sindaco Sala. La protesta dei militanti di destra si è incrociata però con una manifestazione dei centro sociali, con un centinaio di militanti di estrema sinistra che manifestavano a favore dell’accoglienza ai migranti. L’incontro tra i due gruppi ha quasi portato ad una vera e propria rissa all’interno di palazzo Marino, rissa scongiurata dall’intervento della polizia che controllava le due manifestazioni.

Una tragedia che forse poteva essere evitata quella avvenuta oggi a San Donato Milanese, paese dove un vigile ha prima ucciso il suo diretto superiore e poi si è tolto la vita. Tutto è successo in pochi secondi all’interno della caserma della municipale nel primo pomeriggio. A sparare per cause ancora da accertare è stato Massimo Schipa un agente di 52 anni originario di Lecce, Schipa usando la pistola d’ordinanza ha ucciso il vicecomandante che era di fatto il suo diretto superiore, Massimo Iussa di pochi anni più giovane di lui. Immediatamente dopo l’omicidio Schipa si è rivolto la pistola alla tempia e si è suicidato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione a cui il magistrato ha dato incarico di indagare sui motivi che hanno portato all’efferato gesto.

Una vera e propria bufera quella che è scoppiata nello stato del Vaticano, dove ieri al prefetto degli Affari economici della Santa Sede, cardinale George Pell è stata notificata l’apertura di un indagine di stupro su minori, da parte della polizia australiana. I fatti risalgono a quando Pell era sacerdote nella sua nazione, e sarebbero datati negli anni tra il 1976 e il 2001. Immediata la replica di Pell che sospeso direttamente dal pontefice si è detto disposto a recarsi immediatamente nel suo paese, per mettersi a disposizione delle autorità. L’incriminazione è la prima a un cardinale, e se fosse confermata getterebbe un velo di discredito su quella chiesa che Papa Francesco sta tentando di riavvicinare ai giovani di tutto il mondo.

E’ la notizia – copertina. La Fia ha deciso di riaprire l’inchiesta sul fattaccio di Baku, dove Vettel si è reso protagonista di un clamoroso scontro con Hamilton, dopo che il pilota tedesco aveva inavvertitamente tamponato la Mercedes, per via – secondo l’opinione del ferrarista – di una frenata ‘studiata’ da Hamilton per indurlo in errore. La reazione di Vettel, fin da subito, era apparsa esagerata, ma si pensava che dopo lo stop and go subito in gara non ci sarebbero stati altri sviluppi. E invece le cose rischiano di andare diversamente per l’attuale pilota al vertice del campionato. Vettel infatti, nel peggiore dei casi, rischia addirittura l’esclusione dal prossimo Gran Premio, che si correrà in Austria.

Stasera ci sarà la finale degli Europei Under 21 tra Spagna e Germania. La nazionale iberica ha eliminato gli azzurrini in semifinali, battendoli per 3-1, mentre i tedeschi hanno ottenuto la qualificazione alla finalissima soltanto dopo i calci di rigore nella sfida contro l’Inghilterra. I favori del pronostico sono per la Spagna, che ha dimostrato in questa competizione di essere la squadra migliore del lotto. L’appuntamento in televisione è per domani, venerdì 30 giugno, su Rai Tre, con il collegamento che avrà inizio alle ore 20.30 (fischio d’inizio fissato per le 20.45), con telecronaca di Marco Lollobrigida e il commentatore tecnico Roberto Rimbaudi.

E’ atteso nei prossimi giorni un nuovo incontro, quello decisivo stavolta, tra Raiola e la società del Milan per il rinnovo del suo assistito, Gigio Donnarumma. Si va verso, con sempre più probabilità, al prolungamento del contratto del giovanissimo estremo difensore rossonero, alle cifre già esplicate da Fassone nella conferenza stampa che soltanto dieci giorni fa aveva di fatto causato il tormentone Donnarumma. L’Inter intanto, dopo aver chiuso per i due giovani talenti del Genoa, Pellegri e Salcedo, e il difensore della Sampdoria Skriniar, adesso è pronta a tuffarsi su Angel Di Maria. L’ex Real Madrid, in forza ai francesi del Paris Saint Germain, potrebbe essere il primo grande colpo della squadra interista targata Suning. Sono 40 invece i milioni di euro offerti dalla Juventus alla Fiorentina per Federico Bernardeschi, il talento della Viola che si è messo in luce sia contro la Germania che la Spagna negli Europei Under 21. Sul calciatore c’è anche l’Inter ma i bianconeri sarebbero la destinazione più gradita per il giocatore viola ed il suo entourage.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori